Osvaldo, Il Profeta: ‘Scudetto facile nel 2013’

Osvaldo, Il Profeta: ‘Scudetto facile nel 2013’

Come si dice: “Dio prima li fa, poi li accoppia..”, nel loro caso, Dio prima li ha inventati e fatti con lo stampino, senza lasciare per altro nulla al caso (dall’accento colorito e coatto “gradoni e sudore vincemo er tricolore”, dagli addobbi e distintivi giallorossi stampati quotidianamente addosso [anche i…

Come si dice: “Dio prima li fa, poi li accoppia..”, nel loro caso, Dio prima li ha inventati e fatti con lo stampino, senza lasciare per altro nulla al caso (dall’accento colorito e coatto “gradoni e sudore vincemo er tricolore”, dagli addobbi e distintivi giallorossi stampati quotidianamente addosso [anche i 40° estivi non impediranno l’utilizzo spavaldo di tutine, cappelli, sciarpette], dai continui proclami e attestati di fiducia “stavorta e la voRta bbbona”). Una volta creati su misura in perfetto stile: “As Maggica”, Dio pensò a riunirli e a dispensare loro, le famose caratteristiche del perfetto romanista. Il leit motiv è sempre lo stesso: soliti proclami e solite inesorabili e puntuali smentite.

Sfogliando tra gli archivi di internet, troviamo colui che più di ogni altro incarna il perfetto romanista: Daniel Pablo Osvaldo e tutti i proclami che la vecchia volpe giallorossa ci ha regalato, da quando veste la maglia della lupa. Chi di voi, ad esempio, non ricorda la vecchia frase del giocatore risalente al 30 gennaio dello scorso anno? “Nel 2013, vinciamo ‘facile’ lo scudetto!!!!!!!!” Ora, è vero che il 2013 non è ancora trascorso e tutto può accadere, è vero che il “calcio champagne” di Zeman può regalare ancora colpi di scena, ed è vero che il rispetto dell’omofobia di Totti potrebbe portare alla conquista dello scudetto, ma… ci sembra abbastanza remota l’ipotesi che la Roma conquisti il tricolore, almeno quest’anno…  

Oggi ci pensa James Pallotta, l’american dream del presidente della Roma a lasciarsi andare ad un nuovo proclamo: “Nel 2016, stadio e tricolore alla Roma”. Adesso, insomma, ci toccherà attendere sino al 2016, nuova data utile fissata questa volta dal finanziere americano e attendere il solito e inesorabile verdetto: Mi sa che neanche il 2016 sarà l’anno fortunato, l’anno della famosa  “voRta bbbona”. Caro romanista, ma cimentarti in un’altra arte che non sia quella profetica proprio no è??????    

 
Ramona Marconi
Cittaceleste.it    

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy