CHAMPIONS – Calhanoglu: “ll pubblico ci aiuterà a superare il turno”

CHAMPIONS – Calhanoglu: “ll pubblico ci aiuterà a superare il turno”

Per il turco la spinta del pubblico sarà decisiva per battere la Lazio

Commenta per primo!
calhanoglu

ROMA – Calhanoglu, trequartista turco in forza al Bayer Leverkusen, ha parlato a calciomercatonews.com, del prossimo match contro la Lazio:

Non abbiamo segnato, quindi la Lazio è stata convincente in fase difensiva. Però, ad essere onesti avremmo dovuto sfruttare meglio qualche occasione. Non avremmo dovuto perdere questa partita, ma a Leverkusen la musica cambia. Dobbiamo essere solo più concentrati”.

“Che idea mi sono fatto della Lazio affrontata settimana scorsa? Conoscevo tutti i giocatori della Lazio perché il nostro allenatore ci aveva preparato bene. Nessun giocatore di quelli che incontriamo ci è sconosciuto. La Lazio è una buona squadra però. Più delle individualità quello che emerge è la compattezza globale”. 

“Avremmo meritato di più all’andata? Non mi interessa se a Roma meritavamo di più o no. Il dato di fatto è che la Lazio ha vinto, il resto non conta. In casa dobbiamo giocare meglio di quando abbiamo fatto in Italia. Questo è il nostro obiettivo. Per la Lazio non sarà facile, con i nostri tifosi a sostenerci abbiamo battuto già diverse grandi squadre come l’Atletico Madrid”.

“Obiettivi personali? Voglio superare il record di Mario Basler (7 gol in un campionato direttamente su punizione, lui ne ha fatti 6 ndr). Questo è a tutti gli effetti un mio obiettivo. L’importante però è che sia la squadra a raggiungere gli obiettivi e se posso aiutare con le mie punizioni, tanto meglio. Ma non sono bravo solo su punizione…”.

“Il segreto delle mie punizioni? Da quando sono piccolo ho sempre studiato diversi tiratori di punizione, fra i quali c’era Sinisa Mihajlovic che secondo me è stato, da questo punto di vista,uno dei più grandi di sempre. Per me è sempre stato affascinante capire quello che i migliori giocatori del mondo riuscissero a creare sfruttando le punizioni in diverse zone del campo.Dalla linea laterale, da 40 metri: si può essere pericolosi in qualsiasi momento, e secondo me questo è un aspetto molto intrigante del calcio”. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy