Disfatta Italia, D’Amico: “Fallimento generale, bisogna abbassare il numero di stranieri”

Disfatta Italia, D’Amico: “Fallimento generale, bisogna abbassare il numero di stranieri”

Ecco le sue parole

ROMA- Vincenzo D’Amico, ex attaccante biancoceleste, ha parlato ai microfoni di Tmw all’indomani della mancata qualificazione dell’Italia ai Mondiali di Russia 2018: “Credo che il motivo di fondo non sia una nuova mancanza di giocatori di livello, troppo pochi per formare una squadra importante. Facciamo venire qualche altro straniero in Italia! Non ne abbiamo abbastanza di formazioni Primavera con metà dei titolari stranieri? Almeno nel settore giovanile evitiamo…”.

Da dove ripartire: “Il problema è che il cancro è talmente avanzato che correre ai ripari è molto difficile. Abbassare il numero di stranieri è la soluzione prospettata, ma quelli che ci sono? È chiaro che nel settore giovanile qualcosa bisogna pur fare. Aspettiamo cosa succederà domani, la riunione della federazione, per capire un po’. Ventura ha fatto il suo tempo, è un fallimento generale. Dopo il Sudafrica, presidente e allenatore si sono dimessi. Non so cosa farà Tavecchio, ma non credo abbia questa idea”.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy