• SUL CAN.85 DELLA TUA TV TROVI CITTACELESTE TV - 24 ORE AL GIORNO, IN DIRETTA, PER PARLARTI DI LAZIO!

ESCLUSIVA – Colonnese: “Due anni e Inzaghi diventerà il più forte. Contro il Cagliari serve una vittoria che faccia morale”

ESCLUSIVA – Colonnese: “Due anni e Inzaghi diventerà il più forte. Contro il Cagliari serve una vittoria che faccia morale”

Una Lazio un po’ scarica, dopo la sconfitta contro l’Atalanta, cercherà di rimettersi in carreggiata cercando una vittoria che servirebbe a fare morale in vista della finale di Coppa Italia. Ma che partita sarà? Ne abbiamo parlato con Francesco Colonnese

di redazionecittaceleste

Di Ramona Marconi

ROMA – Ci avviciniamo alla sfida di sabato pomeriggio contro il Cagliari.  Una Lazio un po’ scarica, dopo la sconfitta contro l’Atalanta, cercherà di rimettersi in carreggiata cercando una vittoria che servirebbe a fare morale in vista della finale di Coppa Italia.

Ma che partita sarà? Ne abbiamo parlato, in esclusiva,  con Francesco Colonnese, ex difensore della Lazio.

Cagliari-Lazio, che partita sarà?

La Lazio deve prepararsi bene in vista della Coppa. Ha bisogno, quindi, di una vittoria che faccia morale e dia la carica giusta in vista della finale. Cagliari-Lazio è una partita da vincere perchè è importante anche non perdere l’accesso all’Europa League. In caso contrario, sarebbe davvero una beffa.

Lazio-Atalanta ha lasciato degli strascichi. Specie nel secondo tempo, abbiamo visto una Lazio inferiore…

E’ stata una è partita inferiore rispetto alle altre partite disputate dalla Lazio. Pensi di averla messa in discesa segnando subito, poi, però, l’Atalanta è tornata subito in partita e la Lazio è sparita. Poi, comunque. è stata una partita condizionata dagli episodi difensivi.

Il 15 maggio le due squadre si rincontreranno: che partita sarà?

L’Atalanta è la squadra più in forma del campionato. E’ na squadra fisica, ti fa giocare ma sa giocare anche in  maniera sporca. La partita di Coppa Italia sarà una partita diversa perchè è una partita secca. La Lazio è chiamata a recuperare le energie perse e vincere questo trofeo.

Tanti problemi in difesa. La coperta era troppo corta già in estate? Serviva un altro difensore oltre ad Acerbi?

Quest’anno si sono messe in luce tante difficoltà dal punto di vista difensivo. Acerbi è stata l’alternativa a De Vrij e ha fatto benissimo, Radu è stato molto fuori per colpa di problemi fisici. Luis Felipe è giovane, ha fatto bene ma ha avuto anche lui qualche partita da rivedere. Wallace ha deluso, Bastos è troppo altalenante. Se la Lazio vuole continuare a giocare con la difesa a 3, ha bisogno di un altro tipo di difensore da affiancare ad Acerbi.

Corsa al quarto posto inizia a delinearsi…

La Roma ha un distacco importante dall’Atalanta. Il Milan ha il calendario più semplice, però vedo l’Atalanta la squadra più in forma e più in salute del campionato.

Come lo spieghi il calo di Immobile?

Ci può stare che il rendimento di quest’anno sia calato, ci sta che non  sia riuscito a ripetere la clamorosa stagione scorsa. Per questo le grandi squadre devono avere sempre più di una alternativa valida. Caicedo ha dimostrato di essere una carta importante, ma non doveva essere il solo.

Giusto confermare Inzaghi?

Inzaghi è bravissimo e giovanissimo. Sono certo che, nel giro di due anni, diventerà uno degli allenatori più forti.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy