Felipe Anderson punta il derby: il brasiliano finalmente è pronto

Felipe Anderson punta il derby: il brasiliano finalmente è pronto

Il numero 10 della Lazio ha recuperato dall’infortunio e ci sarà nella sfida contro la Roma

ROMA – Storie di Instagram dove si allena, e tante foto in bianco e nero a testimoniare la tristezza per la lontananza dal terreno di gioco. Ieri la sua esperienza come cuoco, e una dichiarazione che ha fatto illuminare gli occhi dei tifosi biancocelesti: “Al derby ci sarò”. Felipe ritorna, finalmente. Nell’appuntamento più sentito della stagione, quando c’è bisogno di tutti. Il brasiliano è pronto, dopo mesi di allenamento, dopo il recupero della preparazione. Oggi è tornato ad allenarsi in gruppo. Adesso, non resta che scendere in campo.

felipe-anderson-lazio

TEMPISMO

Il calendario ha voluto che il rientro di Felipe Anderson coincidesse proprio con il derby, crocevia importante per entrambe le squadre della Capitale. Il calendario, sì. Ma anche lo staff medico biancoceleste, che non ha voluto forzare i tempi di recupero del giocatore: il suo infortunio era serio, andava trattato con cautela. Anche perché, chi è sceso in campo al suo posto ha dato ampie garanzie, per fortuna di Inzaghi e della Lazio: vedere alla voce Luis Alberto per credere. Felipe torna per sfidare la Roma, quindi, e probabilmente partirà dalla panchina: un’arma da utilizzare a partita in corso per il mister. Il numero 10 non è ancora al 100%, quel posto ora è occupato da un altro numero, il 18. Nella roulette russa dei numeri bianchi e celesti, però, ci sarà modo per far vincere entrambi. Bingo.

Milinkovic-Felipe Anderson

MODULI

Più di una suggestione, quella di vedere in campo Felipe Anderson e Luis Alberto. Tanta qualità al servizio dell’unica punta. Un 3-4-2-1 con maggiore qualità. Da vedere come tesserà le trame offensive la Lazio, in quel caso: il “sacrificato”, almeno per la posizione in campo, sarebbe Milinkovic, giocatore fondamentale nel nuovo modulo, dal quale passano molte delle costruzioni offensive di Inzaghi. Il ruolo di grimaldello, però, calza alla perfezione anche a Felipe Anderson: non avrà lo strapotere fisico del serbo, ma in quanto a tecnica non è secondo a nessuno. Una nuova Lazio, forse. Per ora, quella attuale sta funzionando alla perfezione. Ma le soluzioni lì davanti sono tante, e le competizioni da affrontare più di una. Inzaghi avrà tempo e modo di sperimentare una nuova sistemazione, e di trovare quella giusta anche per Felipe. Che finalmente, dopo tante attese, è tornato a disposizione.

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy