Gravina: “Cori razzisti? Le responsabilità devono essere personali”

Gravina: “Cori razzisti? Le responsabilità devono essere personali”

Il presidente della Figc ha lasciato trapelare gli argomenti del prossimo Consiglio federale

di redazionecittaceleste

ROMA – L’argomento scottante di inizio anno per la Figc è sicuramente il razzismo. I fatti di Inter-Napoli del 26 dicembre scorso, hanno lasciato un eco di polemiche che persiste ancora oggi.

 

unnamed

Il presidente della Federazione, Gabriele Gravina, ha parlato di questa situazione e delle decisioni da prendere a riguardo durante il prossimo Consiglio federale. Ecco quali sono state le sue parole.

Nel prossimo Consiglio federale di fine mese semplificheremo l’iter di sospensione delle gare previsto dall’articolo 62 delle Noif. Contestualmente all’annuncio dello speaker, il gioco verrà temporaneamente sospeso e le squadre si raduneranno al centro del campo. Se i cori continuano, si va negli spogliatoi. A quel punto il responsabile dell’ordine pubblico deciderà se sospendere o riprendere la gara“.

E continua: “Io credo che le responsabilità debbano essere personali, altrimenti diventiamo prigionieri di pochi delinquenti. La responsabilità oggettiva delle società è un caposaldo del codice di giustizia, ma riflettiamo se non il sia caso di attenuarla aggiungendo delle esimenti. Se il resto dello stadio, ad esempio, sovrasta i buu con segni di disapprovazione, ne dovremo tenere conto“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy