IL CAPITANO – Lazio e Argentina, Biglia-dipendenti. Il Ct Martino: “Giocatore unico e straordinario”. L’Inter e le big aspettano l’estate…

IL CAPITANO – Lazio e Argentina, Biglia-dipendenti. Il Ct Martino: “Giocatore unico e straordinario”. L’Inter e le big aspettano l’estate…

Commenta per primo!
Biglia

ROMA – Biglia in regia. Come era in principio, ora e sempre, sino all’estate. Quando l’Inter, forse, ci riproverà. Speriamo sia ancora la stessa, la sua volontà: “Mercato? Non mi muovo da qui”. Diciamolo pure: è lui il giocatore imprescindibile di Pioli. Non è un caso che il tecnico non ci abbia mai rinunciato. Lucas è il suo vero e proprio allenatore in campo. Senza l’argentino la Lazio è precaria, fa molta più fatica. Quando è mancato, i compagni hanno racimolato appena 7 punti in sei giornate. A gennaio Biglia non si muoverà da Roma, ma a giugno non sarà facile trattenerlo. Ci sono solo una caviglia e qualche infortunio di troppo ad agganciarlo alla capitale: nessuno in Europa si fida dei suoi continui stop a 30 anni, per questo non arrivano ancora proposte indecenti.

ARGENTINA – Quest’anno s’era fermato addirittura a fine agosto. Due mesi ai box, poi riecco la sua luce a Verona. A ottobre un altro brivido sull’inguine di Biglia, dopo gli straordinari con la Selecciòn. Ma da allora più nessuna paura. Facciamo gli scongiuri, Lucas sta reggendo ogni sforzo. Tredici presenze su 19 in questo campionato, nonostante gli stop dell’inizio. Bisognerà pregare per le prossime soste delle Nazionali. Il Ct Martino non ci rinuncerà, sentitelo di nuovo dall’Argentina: “Quando guardavo la Selecciòn da casa non mi rendevo conto del reale valore di alcuni giocatori. Farò sempre l’esempio di Biglia. Solo allenandolo ti rendi conto di quanto sia straordinario. E’ un centrocampista con qualità indescrivibili”.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy