Immobile, sospiro di sollievo: un rinvio che gli fa bene

Immobile, sospiro di sollievo: un rinvio che gli fa bene

Ciro avrebbe giocato titolare, ma l’infortunio era appena passato, gli impegni sono tanti e, soprattutto, dopo la Nazionale c’è il derby

di Leonardo Mazzeo

ROMA“Va be’, lasciamo perdere…” aveva detto Immobile a Banti, dopo il primo rinvio della partita. Parole dette con tono di scherzo, ovviamente. Ciro aveva voglia di giocare, si era messo a disposizione, come ha detto Tare nel pre-partita. Ma, dopo una settimana del genere e con gli impegni della Nazionale alle porte, forse il riposo di oggi è arrivato proprio nel momento giusto.

Immobile

 

INFORTUNIO E RECUPERO

Immobile era stato costretto a saltare la partita interna contro il Nizza a causa di un affaticamento al bicipite femorale della coscia destra: un infortunio che inizialmente non preoccupava mister Inzaghi. Col passare dei giorni, però, il fastidio non passava. Ciro era a rischio per la partita di oggi. Alla fine ha stretto i denti, è rientrato tra i convocati, sarebbe partito titolare. Avrebbe fatto di tutto per la sua Lazio. Lui, il capocannoniere della Serie A, non aveva assolutamente intenzione di tirarsi indietro.

ventura1

SOSPIRO DI SOLLIEVO

Ora, però, grazie a questo rinvio Immobile avrà modo e tempo di riposare: giocare oggi e farlo su quel campo sarebbe stato certamente un rischio per il numero 17. Chi tira un sospiro di sollievo è sicuramente Giampiero Ventura, che potrà avere senza ombra di dubbio a disposizione l’attaccante biancoceleste. Senza dimenticare che, al rientro dalla pausa di campionato, c’è il derby: un ulteriore fattore che fa prendere con meno amarezza questo rinvio. Niente Lazio, per oggi, ma Ciro è stato preservato.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy