John Barnes: “Vi racconto quando Gascoigne picchiò Gianni Agnelli”

John Barnes: “Vi racconto quando Gascoigne picchiò Gianni Agnelli”

“Gazza era fatto così: trattava tutti allo stesso modo, non importava se fosse un poveraccio o l’uomo più potente del mondo.”

Gascoigne

ROMA – Una chicca inedita, del vasto campionario di Gascoigne arriva solo ora. E’ l’ex tecnico John Barnes, a riportare l’incontro tra Paul Gascoigne e Gianni Agnelli. Era il 1990, Mondiali in italia. – riporta Football no ballet – Dopo la finale terzo e quarto posto con l’italia a Bari, nel nostro spogliatoio entra un signore basso, circondato da quattro giganteschi body guard. Non sapevamo chi fosse, ma sapevamo comunque che era qualcuno di importante, visto che era stato fatto entrare in spogliatoio. Il signore chiese di poter incontrare Paul Gascoigne e parlare con lui. Gazza era sotto la doccia e uscì nudo, con un piccolo asciugamano a coprirgli le parti intime. Strinse la mano al signore e, dopo qualche secondo, lo prese sottobraccio e gli schiaffeggiò ripetutamente la testa, come il personaggio di Benny Hill Show. I boduyguard lo bloccarono immediatamente. Gazza era fatto così: trattava tutti allo stesso modo, non importava se fosse un poveraccio o l’uomo più potente del mondo. Poi siamo venuti a sapere che quel signore basso schiaffeggiato in testa da Paul era Gianni Agnelli, il capo della Fiat. Ovviamente, le chances di Gazza di andare a giocare alla Juve finirono quel giorno”. 

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy