Sarà di nuovo Juve-Lazio: i biancocelesti avranno imparato la lezione?

Sarà di nuovo Juve-Lazio: i biancocelesti avranno imparato la lezione?

Ennesimo scontro tra le due squadre: dal gennaio del 2013, l’esito è sempre lo stesso

 

di Leonardo Mazzeo (Pubblicato ieri 8 Agosto 2017)

Juventus contro Lazio, ancora una volta. Due finali di Coppa Italia e due di Supercoppa, negli ultimi due anni. Tutte vinte dai bianconeri, fino a questo momento. Tra sfortuna e una sorta di mal celato timore reverenziale, i biancocelesti hanno l’occasione di rifarsi. Riusciranno a non commettere gli stessi errori?

ROME, ITALY - AUGUST 27: Alex Sandro Lobo Silva (R) of Juventus FC competes for the ball with Dusan Basta of SS Lazio during the Serie A match between SS Lazio and Juventus FC at Stadio Olimpico on August 27, 2016 in Rome, Italy. (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

REWIND

Torniamo un attimo indietro: l’ultima vittoria della Lazio sulla Juve risale al 29 gennaio del 2013, in Coppa Italia. In quella Coppa Italia, che poi sarebbe stata vinta proprio dalla squadra biancoceleste il 26 maggio seguente. Da quella data in avanti, solo vittorie bianconere. Sia in Serie A che nelle coppe. Dati che fanno riflettere: i bianconeri hanno dominato in questi anni, è vero. Ma qualche scivolone per loro c’è stato. Mai con la Lazio, però. Di recente, nelle finali, c’è stata prima la vittoria in finale Coppa Italia nel 2015: era la sera dello sfortunatissimo doppio palo di Djordjevic. La Supercoppa 2015 si giocò a Shanghai, e la Juve si impose ancora: 2-0 senza appello, reti di Mandzukic e Dybala. La sconfitta più fresca risale al 17 maggio: un altro 2-0, reti di Dani Alves e Bonucci, partita chiusa nel primo tempo. Cosa deve fare, la Lazio, per non soccombere di nuovo?

Inzaghi

IN CAMPO DECISI E… UN PO’ DI FORTUNA

I biancocelesti, due mesi e mezzo fa, vennero letteralmente gelati dal gol di Dani Alves, arrivato dopo una clamorosa distrazione difensiva. Poi la rete di Bonucci, dopo una mischia su calcio d’angolo. Partita chiusa, vittoria bianconera. La Lazio, domenica prossima, dovrà entrare in campo convinta e concentrata, evitando di subire troppo nei primi minuti, dimostrando personalità contro i campioni d’Italia. E non dovrà cedere di un passo, anche se dovesse subire un gol e andare in svantaggio. Nervi saldi e piedi a terra. I ragazzi di Inzaghi, però, avranno anche bisogno di fortuna: quella che è mancata sul doppio palo di Djordjevic, quella che è mancata sul palo di Keita, un mese e mezzo fa.

Non sarà facile sconfiggere i bianconeri, ma la partita sembra arrivare al momento giusto: la squadra di Allegri è orfana di Bonucci, arriva da un precampionato leggermente sottotono e aspetta ancora qualche rinforzo dal mercato. La Lazio, dal canto suo, viene da una pre-season convincente. Indicazioni confortanti per i biancocelesti, che vanno però prese con la giusta cautela: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy