• SUL CAN. 669 DELLA TUA TELEVISIONE TROVI CITTACELESTE TV - 24 ORE AL GIORNO, IN DIRETTA, PER PARLARTI DI LAZIO!

Lazio, Garlini: “Per andare in Champions serve continuità”

Lazio, Garlini: “Per andare in Champions serve continuità”

L’ex centravanti della Lazio, Oliviero Garlini, ha parlato del momento che sta vivendo la squadra di Inzaghi

di redazionecittaceleste

ROMA – L’ex calciatore biancoceleste, Oliviero Garlini, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio per parlare della situazione della squadra di Inzaghi.

eccezzzionale

Queste le sue parole: “Inzaghi è stato bravo a ritrovare alcuni giocatori chiave, come Luis Alberto e Milinkovic. Vedo di nuovo gli inserimenti dei calciatori, poi c’è Correa che fa la differenza veramente. Chi stava giocando peggio ora ha trovato i ritmi giusti amalgamandosi perfettamente con il gruppo, la Lazio se dovesse dare continuità a questi risultati può lottare per la Champions League”.

Sui prossimi avversari: “Quella di Spalletti è una squadra strana, ha vinto il derby ma è una partita diversa. Per affrontarli a San Siro serve aggressività e qualità, Inzaghi starà sicuramente facendo un grande lavoro per affrontare questo impegno. I biancocelesti avrebbero meritato qualche punto in più, alcune partite sono stregate e la palla non entra. Sono preoccupato solamente per le fasce, facciamo più fatica da quella parte”.

Sul quarto posto:“Per me si può recuperare sul Milan, più che sull’Inter. I nerazzurri hanno mostrato di nuovo tanta cattiveria nel derby, volevano dimostrare di essere più forti. Penso si siano sbloccati mentalmente, anche se hanno tanti scrontri diretti. Non sarà facile nemmeno per loro, dietro hanno squadre attrezzate per lottare in ottica Champions League. La Lazio deve fare ora il salto di mentalità e mettere qualcosa in più del solito in questa ultima parte di stagione”.

Sul reparto arretrato: “Per me nella retroguardia stiamo facendo un grande campionato, anche Patric ha fatto bene ultimamente. Acerbi non è stato convocato in Nazionale, Mancini ha chiamato giocatori giovani e di prospettiva. Dispiace perché il difensore biancoceleste è tra i più forti che ci sono”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy