Lazio, ti ricordi? L’ultima volta che sei rimasta imbattuta nelle prime quattro hai vinto lo scudetto

Lazio, ti ricordi? L’ultima volta che sei rimasta imbattuta nelle prime quattro hai vinto lo scudetto

Dal campo alla panchina, Simone Inzaghi vuole continuare a fare la storia: i biancocelesti non partivano così bene in campionato dalla stagione 1999-2000

di Leonardo Mazzeo

ROMALazio imbattuta, fino a questo momento: dopo la vittoria in Supercoppa, è arrivato il pareggio con la Spal. Poi i successi su Chievo e Milan. Infine, i tre punti conquistati sul campo del Vitesse in Europa e altri tre ieri contro il Genoa. Un inizio di stagione entusiasmante, che riporta alla mente ricordi di quasi 20 anni fa. Quando la Lazio era una delle regine d’Europa. Quando la Lazio vinse lo scudetto, nella stagione 1999-2000.

inzaghi-veron

ANALOGIE

Anche quell’annata cominciò con una vittoria in Supercoppa: era quella europea e i biancocelesti, detentori della Coppa delle Coppe, affrontarono il Manchester United, da poco laureatosi campioni d’Europa. La Lazio di Eriksson si impose per 1-0, grazie al gol di Salas arrivato al 35′ del primo tempo. E quello era solo l’inizio: Nesta e compagni, al termine della stagione, avrebbero vinto anche il secondo scudetto della storia biancoceleste. Tutto questo nell’anno del centenario, con una squadra memorabile. Il cammino in Serie A cominciò con la vittoria sul Cagliari per 2-1. La Lazio si presentava in campo così: Marchegiani, Pancaro, Nesta, Negro, Favalli, Conceição, Veron , Almeyda, Nedved, S.Inzaghi, Salas. Sì, c’era anche Inzaghi tra i titolari. Lo stesso che oggi siede in panchina, e che ha vinto la Supercoppa italiana contro la Juventus. In tre partite di campionato, nessuna sconfitta per la sua Lazio. Anche solo con un pareggio a Genova, l’imbattibilità nelle prime quattro giornate della stagione 1999-2000 sarebbe eguagliata.

inzaghi-lazio

SPERANZE

Certo, un paragone tra quella formazione e la Lazio attuale sarebbe quantomeno azzardato. Squadre diverse, obiettivi diversi. Con tutta probabilità, la Lazio non combatterà per la vittoria dello scudetto. I biancocelesti, in campionato, hanno un altro obiettivo: il quarto posto. C’è da lottare contro squadre altrettanto (se non più) attrezzate. Non sarà facile. Ma l’inizio di campionato è incoraggiante, e le maglie sono le stesse di diciotto anni fa. C’è la voglia di vincere, la voglia di stupire di nuovo. E c’è ancora Simone Inzaghi, che è passato dal campo alla panchina, e spera di continuare a fare la storia della Lazio. Partendo proprio da questa sera, con un’imbattibilità da difendere. Senza porsi limiti.

Cittaceleste.it

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy