• SUL CAN. 669 DELLA TUA TELEVISIONE TROVI CITTACELESTE TV - 24 ORE AL GIORNO, IN DIRETTA, PER PARLARTI DI LAZIO!

Lazio, Inzaghi e la sua nuova creatura tattica

Lazio, Inzaghi e la sua nuova creatura tattica

Finalmente si rivede una Lazio ad alti livelli, probabilmente meglio dello scorso anno

di redazionecittaceleste

ROMA – La Lazio è tornata, anzi, è migliorata. La vittoria di San Siro contro l’Inter ha certificato la credenza che i biancocelesti sono tornati quella squadra spumeggiante vista lo scorso anno.

 

 

eccezzzionale

Anzi, meglio. La squadra di Inzaghi ora è capace di chiudere le partite mantenendo anche il risultato minimo di vantaggio. Ad oggi sembrano lontane le amnesie difensive dello scorso anno. Anche in attacco i biancocelesti sono tornati a far bene, non ai livelli della passata stagione, ma poco importa, quello che conta è vincere.

LA MERAVIGLIOSA CREATURA DI INZAGHI

Il bello però è che la Lazio non solo vince, ma convince anche. Il fatto che la vittoria contro l’Inter sia arrivata dopo una gara un po’ più in sofferenza rispetto alle precedenti ha dato dimostrazione che questa squadra ora sa anche soffrire. Migliorata di gran lunga la difesa. Nelle ultime cinque gare sono solo 2 i gol subiti, un’inversione di tendenza gigante rispetto alla prima metà di stagione. Bene anche l’attacco, visto che dal 2019 in Serie A i biancocelesti sono andati sempre a segno. Certo, tornare ai livelli dell’anno scorso in merito ai gol fatti sarebbe stato difficile per chiunque. Con l’aiuto della difesa però, ecco che la Lazio si ritrova virtualmente al quarto posto e a due punti dal terzo.

STADIO GIUSEPPE MEAZZA, MILANO, ITALY - 2019/03/31: Sergej Milinkovic-Savic of SS Lazio celebrate with teammates at the end of the Serie A football match between Internazionale Fc and SS Lazio . Ss Lazio wins 1-0 over Internazionale Fc. (Photo by Marco Canoniero/LightRocket via Getty Images)

Fino all’uscita dall’Europa League per mano del Siviglia la squadra di Inzaghi ancora non convinceva. Un po’ per una manovra spesso prevedibile, un po’ perché rallentati dai tanti infortuni. La sfida di ritorno del Sanchez Pizjuan aveva dato segnali di ripresa però, segnali visti nuovamente nella semifinale d’andata di Coppa Italia contro il Milan e infine confermati dal derby in poi. In campionato a marzo sono arrivate tre vittorie e un pareggio. Non dimentichiamoci che i biancocelesti hanno affrontato Roma, Fiorentina e per ultima Inter, oltre al più abbordabile Parma.

Una crescita esponenziale nel gioco e nei risultati che ha catapultato la Lazio tra le favorite per la corsa al terzo e al quarto posto. Ma tutto ciò grazie a chi è stato possibile? Ovviamente a Inzaghi. Proprio nel momento in cui il tecnico sembrava aver perso le redini della sua squadra ecco il colpo di genio. Luis Alberto mezzala e Correa dietro la punta, mossa che ha permesso la svolta. Grazie all’intuizione del tecnico piacentino i biancocelesti sono tornati la grande squadra ammirata lo scorso anno, meno spettacolare ok, ma sicuramente più pratica, ed era proprio ciò che gli mancava. Nel momento del bisogno Inzaghi ha calato l’asso dalla manica e la sensazione è che stavolta la Lazio può sognare in grande.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy