• SUL CAN.85 DELLA TUA TV TROVI CITTACELESTE TV - 24 ORE AL GIORNO, IN DIRETTA, PER PARLARTI DI LAZIO!

Lazio, Inzaghi incubo marsigliese dal poker in Champions del 2000

Lazio, Inzaghi incubo marsigliese dal poker in Champions del 2000

L’allenatore biancoceleste Simone Inzaghi è soprannominato l’incubo dell’Olimpique Marsiglia, dal poker rifilato in Champions League nel 2000, con la squadra di Eriksson che vinse 5-1 all’Olimpico.

di redazionecittaceleste

ROMA – Nella partita di questa sera tra Olimpique Marsiglia e Lazio, ci sono dei risvolti storici. Si perché tra Lazio e Marsiglia non corre buon sangue, da quello striscione rubato qualche anno fa, ma ci sono anche dei ricordi di campo come quel poker rifilato proprio da mister Inzaghi ai marsigliesi nella fase a gironi di Champions League, negli anni 2000 quando la Lazio di Sven Goran Eriksson vinse per 5-1 all’Olimpico contro il Marsiglia. E pensare che i gol di Inzaghino potevano essere addirittura 5 se solo non avesse sbagliato un calcio di rigore. Un record assoluto quello del mister laziale, che regge ancora oggi, essendo l’unico calciatore italiano ad aver segnato 4 gol nella stessa partita in Champions League. Un ricordo amaro per l’OM che questa sera al Vélodrome vedrà come avversario proprio Inzaghi, ma questa volta seduto in panchina, quindi senza il pericolo di un altro poker. Il mister biancoceleste per il Marsiglia è un vero e proprio incubo, “un cauchemar” definito così dai francesi. Addirittura L’Equipe titola “Oggi potrebbero bastarne anche qualcuno in meno“, titolo auto ironico che riporta con la mente a quella notte di inizio 2000. Oggi Inzaghi potrebbe far male di nuovo al Marsiglia, magari non potrà più contare sui suoi gol, ma il mister oggi ha un degno altereco, si chiama Ciro Immobile e questa sera proverà a non far rimpiangere i gol di Inzaghi quando non vestiva con  la giacca, ma con la maglia biancoceleste.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy