• SUL CAN. 669 DELLA TUA TELEVISIONE TROVI CITTACELESTE TV - 24 ORE AL GIORNO, IN DIRETTA, PER PARLARTI DI LAZIO!

Lazio, Orsini: “Contro il Milan serve l’attenzione mostrata in Coppa Italia”

Lazio, Orsini: “Contro il Milan serve l’attenzione mostrata in Coppa Italia”

Le parole del direttore della sezione sport del TG Regione Lazio, Stefano Orsini

di redazionecittaceleste

ROMA – Quanto pesa la sfida di San Siro per la Lazio. Sarà un esame importante per i biancocelesti in ottica quarto posto.

 

Proprio della partita contro il Milan ha parlato il direttore della sezione sport del TG Regione Stefano Orsini. Ecco le sue considerazioni a Lazio Style Radio: “La Lazio deve ripetere la gara di Coppa Italia. L’atteggiamento del Milan sicuramente cambierà, conoscendo Gattuso, ma i biancocelesti dovranno essere concentrati come in quella sfida. L’alternanza in difesa è un’arma a doppio taglio, a volte ti premia a volte no. Sinceramente non capisco l’esclusione di Bastos nelle ultime gare. Tra i giocatori cresciuti molto c’è sicuramente Correa. In generale però, tutta la squadra ha cambiato il cliché degli ultimi anni. Per primo Inzaghi, passato dall’essere molto pragmatico, a dare alla Lazio la sua identità e forma, senza farsi influenzare dall’avversario. E’ suo il merito dei buoni risultati dell’ultimo periodo”.

E continua: “Immobile ha messo a segno meno gol dello scorso anno e ovviamente il suo calo è sotto gli occhi di tutti. Si vede che il giocatore soffre questo momento, ma si sta creando intorno a lui la situazione per farlo risollevare grazie a compagni e allenatore. Attenzione al Milan però, che non vince da quattro gare. Poi non dimentichiamoci che la Lazio non trionfa da ben 30 anni a San Siro contro il Milan in Serie A. Dei rossoneri mi piace Romagnoli. Ha un modo pulito di interpretare il calcio, un po’ come il suo idolo Nesta. Contro i rossoneri sarà un crocevia importante per la corsa Champions. La squadra di Gattuso è in vantaggio con tutti negli scontri diretti, attenzione anche a questa statistica. Poi inutile dire che Piatek sarà l’osservato speciale, guai a lasciargli anche un minimo spazio”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy