Lazio, pochi gol e difesa debole rispetto allo scorso anno…i numeri

Lazio, pochi gol e difesa debole rispetto allo scorso anno…i numeri

Il raffronto rispetto alla scorsa stagione della Lazio, meno gol segnati e difesa vulnerabile.

di redazionecittaceleste

ROMA – La Lazio vuole tornare a brillare, per questo la squadra cerca la giusta compattezza nel ritiro di Formello, per preparare al meglio la sfida contro la Sampdoria di sabato sera allo stadio Olimpico. Inzaghi dovrà lavorare sulla

testa dei calciatori, che sono gli stessi della scorsa stagione in gran parte. Facendo un paragone con lo scorso campionato infatti emergono dei numeri importanti. Infatti i biancocelesti a questo punto della stagione avevano realizzato 36 gol, invece oggi nella stagione in corso sono 20 le reti messe a segno. Con meno gol all’attivo non si può dire che si subisce meno in difesa, con i 16 gol subiti nella stagione in corso, uno in più rispetto alla stagione passata. Una spiegazione a tutto questo c’è, e si può trovare nell’involuzione di due calciatori che lo scorso anno sono stati al centro dell’ottimo rendimento della squadra: Luis Alberto e Milinkovic-Savic. I due assi biancocelesti non stanno assolutamente brillando, mettendo in campo prestazioni opache e di molto al di sotto delle aspettative. Immobile a parte, che ovviamente risente del problema, avendo segnato 9 gol nella stagione in corso contro i 15 della passata stagione (dopo quattordici giornate di campionato), la Lazio con il suo modulo di gioco 3-5-1-1, sta soffrendo molto la mancanza di Luis Alberto e Milinkovic-Savic, che non attraversano un buon periodo di forma. Studiare una soluzione tattica alternativa, potrebbe dare una scossa e creare nuova linfa per cercare soluzioni offensive differenti, e ritrovare i gol perduti rispetto alla stagione scorsa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy