• SUL CAN. 669 DELLA TUA TELEVISIONE TROVI CITTACELESTE TV - 24 ORE AL GIORNO, IN DIRETTA, PER PARLARTI DI LAZIO!

Lazio, quando la supremazia territoriale non paga

Lazio, quando la supremazia territoriale non paga

Le ultime due partite con Sassuolo e Spal hanno evidenziato un grosso difetto nella Lazio ovvero la non conversione della supremazia territoriale in vittoria

di redazionecittaceleste

ROMA – Le ultime due partite con Sassuolo e Spal hanno evidenziato un grosso difetto nella Lazio ovvero la non conversione della supremazia territoriale in vittoria.

eccezzzionale

Secondo quanto riportato da LazioPage, infatti, la squadra di Inzaghi ha schiacciato il Sassuolo nella sua metà campo tentando 50 passaggi in area avversaria, 27 cross di cui 9 riusciti e 22 tiri effettuati, di cui 7 in porta, contro i 5 del Sassuolo. I biancocelesti hanno avuto il pallino del gioco per molto più tempo rispetto alla compagine di De Zerbi, 29′51′’ minuti contro 19′05′’, similmente a quanto successo in  Spal-Lazio 29′24′’ contro 19′19′’. Al Sassuolo però potevano bastare due tiri in porta per portare a casa i tre punti. Numeri che fanno riflettere, sopratutto visto che in una corsa Champions così serrata sono vietati passaggi a vuoto. Inzaghi dovrà correre ai ripari e trovare una soluzione per la sterilità della manovra biancoceleste, sabato c’è la gara contro il Milan, prima vera finale della stagione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy