LE VOCI – Ballotta: “Speriamo che Inzaghi sia cambiato, Tare non paga mai”

LE VOCI – Ballotta: “Speriamo che Inzaghi sia cambiato, Tare non paga mai”

“Senza dubbio delle colpe ce l’ha però anche il direttore sportivo, persino più del presidente nelle scelte fatte”

L'OPINIONE - Ballotta:

ROMA – Intervenuto sulle frequenze di Radiosei, l’ex portiere biancoceleste Marco Ballotta ha commentato l’esonero di Pioli: “Non è un’annata positiva per quello che ci si poteva attendere all’inizio. Ci si aspettava una Lazio diversa, ma molti giocatori non hanno reso secondo le aspettative. Ora c’è il caos: è cambiato l’allenatore, ma i giochi sono già fatti. L’alternanza di risultati e prestazioni va avanti dall’inizio, si dovevano valutare prima le cause ed intervenire. Bisognava muoversi diversamente soprattutto nel mercato di gennaio, era quello il momento di cambiare qualcosa. Invece si sono perse tantissime giornate, pensando che fosse meglio tracciare un bilancio a fine stagione. Sbagliata nel derby anche l’ultima partita significativa, qualcosa andava comunque fatto. Ora vedremo se Inzaghi riuscirà a togliersi qualche soddisfazione. Come spesso accade, Tare non ha pagato i suoi errori. Il mestiere dell’allenatore è sempre difficile, prima o poi viene cambiato. I cicli infatti non sono mai così lunghi e delle volte non si può fare altrimenti. Senza dubbio delle colpe ce l’ha però anche il direttore sportivo, persino più del presidente nelle scelte fatte. Aveva lavorato discretamente fino allo scorso anno, questa doveva essere invece una stagione importante. Ora bisogna valutare come intervenire”. Il riferimento è al prossimo allenatore, ruolo per il quale ci sono ancora troppi candidati: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy