LE VOCI – Stendardo: “Subii mobbing e fui messo fuori rosa da Lotito. La Juve? la Lazio chiese troppo!”

LE VOCI – Stendardo: “Subii mobbing e fui messo fuori rosa da Lotito. La Juve? la Lazio chiese troppo!”

Stendardo

ROMA – E’ tornato a parlare l’ex difensore della Lazio, Guglielmo Stendardo. Tanti gli argomenti trattati: dagli studi di filosofia alla sua laurea in giurisprudenza, passando per i momenti topici della sua carriera calcistica. Riavvolgendo il nastro, ovviamente, si sofferma sull’esperienza più significativa (ma forse anche più dolorosa) alla Lazio. Ecco quanto rilasciato in una lunga intervista a La Gazzetta dello Sport: ” «Subii mobbing e fui messo fuori rosa. Feci causa, la vinsi e detti tutto in beneficienza, ma speravo che questo aiutasse a cambiare il sistema: non è stato così», ha raccontato il difensore, che ha parlato anche del no della Lazio nel 2008 alla Juventus: «La Juve voleva tenermi, ma pensi che in quel periodo il Milan acquistò Ronaldinho per 15 milioni e la Lazio ne chiese per me 12: era troppo. Però è andata bene così, grazie anche a quelle scelte ho scoperto Bergamo».

Poi il futuro: «Ho un contratto fino al 2017, però vorrei continuare ancora. Poi farò l’avvocato, magari per occuparmi a 360° della vita dei calciatori. Futuro Atalanta? Roseo, ma la squadra deve tornare a essere quelli di un mese fa. Sono sicuro che può chiudere il campionato nella parte sinistra della classifica.”

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy