Conferenza, Inzaghi: “Il ritiro la decisione giusta. Milinkovic? Orgoglioso di allenarlo”

Conferenza, Inzaghi: “Il ritiro la decisione giusta. Milinkovic? Orgoglioso di allenarlo”

Il tecnico biancoceleste, nel consueto appuntamento pre match, prepara la sfida contro la Samp. Segui il live della conferenza su Cittaceleste.it

di redazionecittaceleste
Simone Inzaghi, allenatore della S.S. Lazio.

ROMA – Il tecnico biancoceleste, nel consueto appuntamento pre match, prepara la sfida contro la Samp. Segui il live della conferenza su Cittaceleste.it

Ferrari ingolfata?

Penso che le parole del presidente e di Tare siano eloquenti. Non ne avevo bisogno perchè mi confermano la loro fiducia ogni giorno. Sono fortunato a trovarmi qui. La mia Ferrari? Sarà mio obiettivo fare in modo che vada sempre a pieni giri.

Siete comunque a 1 punto dal quarto posto e qualificati in Europa: perchè la macchina si è ingolfata?

Io e la società abbiamo condiviso questo ritiro solo per fare un’analisi. Fare mente locale. Ci siamo soffermati sulle cose che non sono andate. Non era un ritiro punitivo. Noi vogliamo solo migliorarci.

Champions?

Non deve diventare una ossessione. Noi sappiamo quali sono i nostri obiettivi, sappiamo che è un nostro obiettivo, ma dobbiamo vivercela in modo più tranquillo, senza percepirla come una ossessione.

Var e arbitri.

Non voglio più parlarne. Se pensiamo all’anno corso, pensiamo alla partita contro l’Inter. Noi sappiamo che lo scorso anno è dipeso da noi, ma sappiamo che non siamo andati nell’Europa più importante anche per altri fattori.

Ritiro.

Abbiamo visto video, ci siamo analizzati. E’ stato un ritiro condiviso, non punitivo. Abbiamo sbagliato la gara di Cipro, non mi è piaciuto l’atteggiamento contro il Chievo. Ho trovato un gruppo maturo e una grossa disponibilità a migliorarci tutti.

Novità contro la Samp.

Ci alleneremo oggi, anche domani e stabiliremo. Marusic non sarà della partita. Su Leiva, invece, non sono ancora convinto della sua convocazione. Ho un giorno e mezzo a disposizione, valuterò bene il da farsi.

Offerte rifiutate su Milinkovic: una pressione in più?

Sono orgoglioso di averlo e di allenarlo. Milinkovic ci aveva abituato troppo bene: 13 gol, molti assist. Lui è molto intelligente e sa che deve fare di più.

Differenze di ritiri…

Due anni fa era tutto nuovo: mi affacciavo in prima squadra e dovevo ancora conoscerli. Di analogie ce ne sono poche. Questo ritiro non è stato punitivo.

Arriva la Sampdoria…

La Samp è una squadra molto organizzata, verrà a Roma per fare la sua partita. Ma noi vogliamo vincere, continuare la nostra corsa, consapevoli che il nostro avversario sarà tosto.

Formazione e atteggiamento tattico.

La squadra potrebbe giocare anche con due punte. Lo abbiamo visto anche contro il Verona. Non escludo che si possa rivedere la medesima formazione, non ho alcuna preclusione.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy