Lucas Leiva: tra le chiavi del centrocampo e quelle di casa

Lucas Leiva: tra le chiavi del centrocampo e quelle di casa

Il brasiliano non ha ancora trovato una sistemazione a Roma, ma il centrocampo sembra roba biancoceleste sembra roba sua. Un uomo spogliatoio: era quello che ci voleva

ROMA – Forse non avrà le stesse qualità di Biglia, ma con Lucas Leiva la Lazio ha realizzato un grande acquisto, questo è certo. Lo ha confermato anche Tare: non credeva nemmeno di riuscire a portarlo a Roma. Sentirlo in conferenza stampa è stato un piacere: un ragazzo sorridente, scherzoso, che ha fatto una buona impressione a tutti. E che al Liverpool ha lasciato un gran bel ricordo. Il saluto dei suoi ex compagni ne è la tesimonianza migliore:

Un giocatore che si metteva a disposizione dei nuovi arrivati, per aiutarli ad integrarsi meglio con il gruppo. E che oggi è alla Lazio, e dopo tre settimane, in conferenza stampa, ha dichiarato: “Mi sento già a casa”.

SUONA LA CARICA

E parla già da leader, quando gli viene chiesto della Supercoppa contro la Juventus: “Bisogna crederci, dobbiamo rispettarli, ma anche pensare che possiamo batterli”. Forse, senza neanche saperlo, Lucas Leiva ha utilizzato, più o meno, lo slogan che la Lazio ha scelto per la campagna abbonamenti: Ti conviene crederci. Indica l’aquila biancoceleste nella foto, in un video è stato ripreso mentre canta in mezzo ai compagni. Un uomo carismatico: quello che ci voleva per sostituire un capitano in partenza. Non sappiamo come e quanto tempo impiegherà ad adattarsi al campionato italiano. Ma Inzaghi ha fiducia in lui.

LEIVA67

CHIAVI DEL CENTROCAMPO

Sarà lui a presidiare la zona mediana, per aiutare la difesa: un filtro di sicuro affidamento. Non avrà la visione di gioco di Biglia, ma porterà esperienza, umiltà e tanta voglia di dimostrare il suo valore nel nostro campionato. Ha scelto la Lazio anche per misurarsi con un calcio diverso, e i dieci anni in Premier ne hanno forgiato carattere e stile di gioco: Lucas Leiva non molla di un centimetro, combatte e lotta, cercando di fare da argine per le avanzate avversarie. E’ una persona di cui ci si può fidare, Lucas Leiva. Una alla quale potresti lasciare tranquillamente le chiavi di casa tua.

Tra l’altro, Lucas Leiva attualmente non ha ancora una casa a Roma. Lo ha detto in conferenza, scherzando: “Mi sento già a casa, anche se non ho una casa”. Come ha scherzato anche sul suo idolo: “Da brasiliano dico Ronaldo, ma non segno quanto lui…”. Simpatico, umile, prezioso: Lucas Leiva si è presentato alla grande. Oggi, invece, si sono presentati Marusic e Caicedo. Queste le parole del montenegrino: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy