Da Luis Alberto a Gabbiadini: stasera Immobile avrà un nuovo partner

Da Luis Alberto a Gabbiadini: stasera Immobile avrà un nuovo partner

L’attaccante biancoceleste, per il ritorno contro la Svezia, verrà affiancato dall’ex Napoli: una scelta che fa discutere

di Leonardo Mazzeo

ROMA816 minuti giocati in queste qualificazioni per Ciro Immobile: un dato impressionante per una pedina fondamentale, nello scacchiere di Gian Piero Ventura. Il CT non intende rinunciare al suo numero 11. Ma Belotti nell’ultima uscita non è apparso in forma, e l’intesa tra i due non c’è stata. Come è mancata, del resto, l’intesa in tutti i reparti. Per questo, l’ex allenatore del Torino ha deciso di cambiare le carte in tavola: fuori Belotti e dentro… Gabbiadini. Una scelta inaspettata, che ha fatto storcere il naso quasi a tutti. L’attaccante del Southampton, fino a questo momento, ha giocato appena 28 minuti nelle qualificazioni Mondiali.

DA LUIS A MANOLO

Dicevamo: Immobile, come tutta l’Italia, è apparso spaesato e fuori luogo venerdì sera. Nessuno sapeva bene cosa fare, o almeno questa era la sensazione che arrivava a chi stava dietro lo schermo, o allo stadio. Il risultato in campo si è visto, ma la colpa non può essere attribuita ai singoli: è l’insieme che non ha funzionato. Immobile, se messo nelle condizioni di far bene, è capace di segnare 14 gol in 11 partite. Di giocare bene. Di sfornare anche diversi assist. Dall’essere affiancato da Luis Alberto, in un sistema rodato, è arrivato in una Nazionale che si è presentata ai play off senza certezze. Con Belotti non ha funzionato, ora tocca a Gabbiadini affiancare Immobile. L’unico insostituibile, lì davanti. Ventura si aggrappa anche a lui per rimontare lo svantaggio e compiere l’impresa in uno stadio che si preannuncia caldissimo.

Insigne Immobile

ALTERNATIVE

Chi ha storto il naso ha anche sottolineato gli esclusi dal CT: Insigne ed El Shaarawy su tutti, due che nei rispettivi club stanno facendo faville. Oppure Bernardeschi, o i non convocati Balotelli e Giovinco. Tante alternative, anche dal punto di vista tattico. Un posto per Insigne, con un adattamento allo schema, si poteva anche trovare. Invece il CT ha intenzione di insistere sul suo modulo. Gli italiani si augurano che, alla fine, abbia ragione lui. Perché l’importante stasera è passare il turno. Ventura ha detto che serviranno cuore, tattica e determinazione. Qualche cambio di formazione ci sarà, ma i due biancocelesti a disposizione del Commissario Tecnico dovrebbero comunque partire ancora dal primo minuto. Perché servono cambi, sì. Ma anche certezze: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy