Luis Alberto vs Joao Pedro, trequartisti diversi ma decisivi

Luis Alberto vs Joao Pedro, trequartisti diversi ma decisivi

I due sono pronti ad affrontarsi all’Olimpico questa sera, per una sfida che si preannuncia incandescente

di Simone Cesarei

ROMA- Tutto pronto all’Olimpico. Manca sempre meno alla sfida di questa sera tra la Lazio di Inzaghi e il Cagliari del neo allenatore Diego Lopez. La parola d’ordine in casa biancoceleste per questo avvio di stagione è “continuità”, ovvero quella continuità di risultati che è sempre stata il tallone d’Achille della Lazio. In questa prima parte di campionato però, la truppa di Inzaghi ha mostrato un’ottima tenuta fisica e mentale, che gli ha permesso di portare a casa ben 19 punti su 27 disponibile, e molte volte recuperare e portare a casa la gara dopo essere stata in svantaggio. E’ successo sia contro il Nizza giovedi sera in Europa League, che contro la Juventus sabato scorso allo Stadium, in entrambi i casi la Lazio è riuscita a ribaltare il risultato e portare a casa tre punti pesantissimi. Prima nel girone K, terza a pari merito con la Juve in campionato: è una Lazio che sogna e fa sognare. “La squadra ha preso certezze perché è più consapevole, i risultati ci stanno aiutando. L’ambiente ci sta accompagnando alle vittorie, i giocatori percepiscono il calore. Noi dovremo cercare di continuare a giocare bene a calcio. Ora gli avversari ci studieranno di più, sarà più difficile poi con tre impegni” cosi Simone Inzaghi ha voluto caricare la squadra. Un monito per i suoi ragazzi, ma con gli occhi che brillano d’orgoglio.

IL DUELLO

Joao Pedro

Non sarà una partita facile, contro il Cagliari di Lopez. Avversario ostico, ma assolutamente alla portata dei biancocelesti, che con tre punti andrebbero a meno uno dal secondo posto occupato dall’Inter di Spalletti e a tre punti dal Napoli capolista. Si sogna ad occhi aperti. Prima però arriva un Cagliari che vuole reagire dopo il periodo negativo che ha portato all’esonero di Rastelli e al ritorno di Diego Lopez in panchina. L’ex difensore dovrebbe cambiare modulo, passando al 3-4-1-2. Difesa a tre e centrocampo più folto per cercare di arginare la fantasia e l’imprevedibilità di Immobile e Luis Alberto. Proprio lo spagnolo, dopo aver riposato in Europa League, è pronto a scendere nuovamente in campo dal primo minuto, ad illuminare ancora gli occhi dei tifosi laziali. 3 gol e 5 assist finora in stagione, un feeling con Immobile sempre più decisivo e una magglia da titolare cucita addosso. Da zavorra a intoccabile, è la storia di Luis Alberto. Dalla cessione, al possibile rinnovo. Si, perchè in Europa si è cominciato a parlare di lui, e la Lazio ha tutta l’intenzione di blindarlo, cosi come ha fatto con Immobile e Strakosha, per costruire su di lui la Lazio del futuro. Da un intoccabile all’altro. in casa sarda il pericolo numero uno si chiama Joao Pedro. Cambiano i moduli, ma lui resta sempre li, sulla trequarti rossoblu. 4 gol e 1 assist quest’anno, 8 gol e 3 assist la scorsa stagione. Attorno all’asso brasiliano gira l’intera manovra offensiva sarda, e anche Lopez punta su di lui per risollevare le sorti del suo Cagliari. Il duello tra Luis Alberto e Joao Pedro sarà uno dei più interessanti, ma non l’unico, per una gara che si preannuncia incandescente.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy