Luis Alberto, tra esercizi e plusvalenze

Luis Alberto, tra esercizi e plusvalenze

di redazionecittaceleste

ROMA- Luis Alberto, come riporta il Messaggero, è d’accordo con mister Inzaghi e si sta curando, ma non con la Lazio. Sul suo profilo Instagram ufficiale, ogni giorno propone stories in cui riprende esercizi posturali, tecar e cure con il fisioterapista venuto appositamente da Liverpool, Ruben Pons Aliaga.

I fisioterapisti della Lazio non bastavano? A quanto pare no. Nella clinica di riferimento biancoceleste Luis Alberto aveva sostenuto l’ultima ecografia a luglio, senza nessuna pubalgia riscontrata.

Tare è pronto ad aiutarlo, ma deve riconquistare il suo posto da titolare facendo vedere quanto vale. “E’ una questione di testa. Deve riconquistare il posto, da uomo, e tornare a fare la differenza. Lui è un giocatore da Real Madrid, la sua qualità l’ha già dimostrata: ora deve fare il salto di qualità. Per lui è l’anno della consacrazione. Ha bisogno di migliorare la condizione fisica e di lavorare sull’autostima.” Queste le parole del direttore sportivo biancoceleste su di lui. Anche Inzaghi si aspetta una reazione psicologica importante da Luis Alberto.

Dalla Spagna arrivano voci che il Siviglia sia pronto tornare alla carica con la stessa offerta da 35 milioni. Sarebbe comunque una clamorosa plusvalenza (già ammortizzati i 7 del cartellino). Come quella da 28,89 milioni certificata dal bilancio per Felipe Anderson, sacrificato in estate al suo posto: 31 milioni versati dal West Ham (più 7 di premi). Spesi 39,53 per l’intera campagna acquisti biancoceleste, praticamente a costo zero. Si, perché c’è pure il risparmio di 2,47 milioni d’ingaggio con 5 prestiti: avanza un milione in più per le aziende di Lotito, visto che sono aumentati (da 6,7 a 7,4) i costi.

Ma per ora la Lazio non ci pensa e vuole recuperarlo, infatti, il centrocampista ha ricevuto la promessa che anche il suo contratto verrà adeguato entro Natale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy