Mistero de Vrij: il procuratore antidoping procederà con ulteriori accertamenti

Mistero de Vrij: il procuratore antidoping procederà con ulteriori accertamenti

Ecco le ultime

di redazionecittaceleste

di Alberto Abbate

ROMA – Il mistero s’infittisce ancora di più: mezz’ora d’interrogatorio ieri per de Vrij di fronte a Nado Italia e un ulteriore rinvio dopo quello di venerdì: il procuratore antidoping Pierfilippo Laviani procederà con ulteriori accertamenti, dopo aver ascoltato il difensore e il medico biancoceleste, Angelo Ventura. L’audizione di quest’ultimo necessaria perché il nodo principale sarebbe legato all’assunzione di un cortisonico (per il ginocchio malconcio) da parte di de Vrij, prima della sfida col Verona del 19 febbraio, e a un vizio di procedura nella dichiarazione (postuma?) di esenzione. Per questo la procura antidoping, nelle prossime ore, dovrebbe chiedere al Ceft (Comitato Esenzione a Fini Terapeutici) la conformità della documentazione medica prima di procedere con un giudizio. A Formello ieri bocche cucite sulla vicenda, ma ancora ottimismo sul rischio del giocatore d’incorrere in un’eventuale squalifica (sino a un anno).

Calciomercato - De Vrij uomo simbolo degli svincolati della prossima estate

CURIOSITA’

Venerdì alle 10 era stata notificata a de Vrij la convocazione da parte dell’antidoping. Il difensore aveva richiesto la presenza del suo avvocato olandese, eppure ieri alle 14 si presentava comunque al palazzo del Coni senza nessuno. Volto sereno e continui contatti con la Seg, che teme al massimo un richiamo, ma ora non si fida più della Lazio. Dopo il mancato rinnovo di Stefan, i rapporti fra l’agenzia e la società sono gelidi, a tal punto che a rimetterci sembrerebbe pure Bastos, ancora più ai margini dopo il trapasso di scuderia. La Seg però adesso pensa solo al futuro di de Vrij, a un passo dall’Inter a giugno nonostante il gradito inserimento del Napoli. Per guardare avanti con serenità bisognerà però chiudere in fretta questo spiacevole episodio all’antidoping.

Seguici anche su Facebook!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy