Patrizia Panico: “Vincere contro la Samp sarebbe già un segnale di recupero”

Patrizia Panico: “Vincere contro la Samp sarebbe già un segnale di recupero”

Ecco le dichiarazioni dell’ex calciatrice della Lazio, ora assistente tecnico della nazionale italiana Under 16 maschile

di redazionecittaceleste

ROMA- Patrizia Panico, ex calciatrice della Lazio, ora assistente tecnico della nazionale italiana Under 16 maschile, ai microfoni di Lazio Style Radio ha dichiarato: 

“Il ritiro non porta risultati immediati, quello che si ricerca è la compattezza, la condivisione e il ritrovarsi. Non si deve focalizzare l’attenzione sui risultati, penso Inzaghi sia più deluso dalle prestazioni. Gli ultimi due match sono stati sottotono. Leiva è un giocatore importantissimo per questa rosa. Il non far pesare la sua assenza serve a non fornire alibi ai giocatori, anche se è giusto non soffermarsi su questa assenza. Il calcio moderno non è fatto solo di moduli, serve occupare spazi con più giocatori possibili. La Lazio è stata costruita per giocare con Milinkovic e Luis Alberto. Ora c’è l’esigenza di modificare un po’ tutto date le prestazioni dei due giocatori. Il modulo è importante ma non determinante”.

Sulla partita contro la Sampdoria:

“Con la Sampdoria disputare una buona prestazione ed ottenere una vittoria sarebbe già un segnale di recupero e rinascita. Correa a mio parere è la spalla ideale per Immobile. Quando è stato chiamato in causa ha sempre dimostrato di meritare una maglia da titolare”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy