Sulle orme di Felipe

Sulle orme di Felipe

Luis Alberto ha fatto vedere buone cose a Firenze, e il prossimo potrebbe essere il suo anno

di Leonardo Mazzeo

ROMA – La sua prima stagione alla Lazio non è stata esaltante, è vero. Ma la tecnica non gli manca, il dialogo con i compagni nemmeno. Ha corsa, ha un buon tiro. Sa dribblare, e di recente ha messo in scena una delle sue doti: il tunnel.

Ecco, questa descrizione potrebbe riguardare entrambi: Luis Alberto e Felipe Anderson. A dividere i due c’è un anno di età e due milioni e mezzo di euro: Felipe pagato 7,5 e Luis, invece, 5. Con lo spagnolo che spera di ripercorrere la strada tracciata dal brasiliano.

Perché Felipe Anderson, quando arrivò in biancoceleste, era un po’ un oggetto misterioso. E il mistero rimase per i dodici mesi successivi, in cui Felipe giocò poco. Poi, l’esplosione nella stagione 2014-2015, le prestazioni in crescendo, così come la sua fiducia. Perché Felipe aveva bisogno di questo: fiducia. Un po’ della fiducia dell’allenatore, un po’ della sua. Che poi, è quello che è accaduto anche con Suso, altro spagnolo che al primo anno in A, col Milan, ha faticato. E oggi è un punto fermo dei rossoneri. Questione di adattamento all’ambiente. E questione anche di consapevolezza nei proprio mezzi.

Tornando a Luis Alberto, il trequartista della Lazio ha vissuto una stagione fatta di soli bassi fino al goal segnato a Marassi. A Firenze, poi, ha confermato che quanto di buono fatto vedere in quello scampolo di partita non era solo un caso: due assist contro la Fiorentina, una traversa colpita su punizione e tante altre belle giocate per lui, che probabilmente è stato il migliore tra i biancocelesti.

Lo spagnolo ha convito tutti, soprattutto Inzaghi, che in tempi non sospetti aveva detto che Luis Alberto lo stava mettendo in difficoltà. E le difficoltà sono destinate ad aumentare, se il numero 14 dovesse continuare a giocare così anche nella prossima stagione. Perché Inzaghi non saprebbe come lasciarlo fuori. Ma questi sono problemi che ogni allenatore vorrebbe avere.

La Lazio, quindi, potrebbe già avere in casa un rinforzo per la prossima stagione. Dopo mesi passati in silenzio, Luis Alberto ha fatto finalmente sentire la sua voce. Se ripercorrerà le orme di Felipe Anderson lo scopriremo solo tra un anno. Un anno in cui Luis Alberto cercherà di far vedere ancora le sue qualità, come ha fatto a Firenze.

E al Franchi si è messo in luce anche un altro calciatore: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy