Supercoppa, contro la Juve servirà il miglior Felipe Anderson

Supercoppa, contro la Juve servirà il miglior Felipe Anderson

Il brasiliano è chiamato a una prova di maturità: prima per la Lazio, poi per se stesso

di Leonardo Mazzeo

ROMA – I campioni d’Italia, i vincitori della Coppa Italia e i finalisti della Champions League: nonostante la partenza di Bonucci, la Juventus resta la squadra da battere. La Lazio dovrà mettere in scena una prestazione magistrale per sconfiggere i bianconeri. Saranno determinanti i top player biancocelesti. Tra questi, sicuramente c’è Felipe Anderson.

ESTERNO O SECONDA PUNTA? 

inzaghi

L’infortunio muscolare accusato durante la sfida contro il Bayer Leverkusen non preoccupa: il brasiliano ha saltato l’amichevole di Malaga per essere al top in vista della finale di Supercoppa. E ci sarà. Sì, ma in quale zona del campo? Quella contro la Juve potrebbe essere l’ultima partita di Keita alla Lazio, e Felipe potrebbe soffiare il posto dal primo minuto proprio al senegalese. Altrimenti, verrebbe spostato sull’out di destra nel 3-5-2 di Inzaghi, scalzando Marusic, che però si è comportato bene in questo precampionato. Il mister biancoceleste conta di averlo al 100% per domenica sera, e la sensazione è che un posto per Anderson dal primo minuto, alla fine, si troverà. Quelli come lui non possono restare fuori, in partite del genere.

OBIETTIVO: ESSERE DECISIVO

felipe-anderson-lazio

Felipe Anderson ha dalla sua doti tecniche fuori dal comune: i suoi dribbling, le sue accelerazioni, le sue intuizioni possono spaccare le partite da un momento all’altro. Ogni tanto si eclissa, è vero. E in questo deve migliorare. Ma se è in serata non ce n’è per nessuno: il brasiliano diventa implacabile. Una sfida per campioni, e Felipe deve ancora dimostrare di esserlo: serve continuità, non bastano sprazzi di talento a fasi alterne. Bisogna essere decisivi quando conta davvero. La Lazio di Inzaghi ha la possibilità di alzare il suo primo trofeo, e per farlo ha bisogno di una grande prestazione di tutti. Soprattutto dei migliori.

Da Felipe Anderson ci si aspetta sempre molto, perché può fare ancora meglio. Vedremo se ci riuscirà contro la Juventus, che viene da un precampionato così così. La Lazio, invece, ha vinto tutte le amichevoli. Attenzione, però. Non bisogna lasciarsi ingannare: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy