MERCATO BOCCIATO – Nemmeno un nuovo acquisto nel derby: i rinforzi non riducono il gap!

MERCATO BOCCIATO – Nemmeno un nuovo acquisto nel derby: i rinforzi non riducono il gap!

Commenta per primo!
IL GIGANTE SERBO - Ag.Milinkovic:

(Pubblicata ieri 9/11)  ROMA – Mercato bocciato. Mica da tifosi o addetti ai lavori, dalla Lazio stessa. Nemmeno un nuovo acquisto in campo nel derby. Non solo nell’undici titolare, ma neppure a partita in corso, con la sola eccezione di Matri (comunque dopo Djordjevic e Klose) per 9’ nel finale. E pensare che i rinforzi dovevano servire per colmare il gap con le grandi. Evidentemente, nonostante le parole aziendaliste di facciata, pure Pioli sa bene che così non è stato. La stessa rivelazione Milinkovic, lasciata a scaldarsi per un tempo intero, senza potersi godere uno scampolo del suo primo derby. Gentiletti è un disastro, non è mai tornato quello di un anno fa, eppure il tecnico continua a preferirlo al giovane Hoedt, asfaltato dal fenomeno Higuain a Napoli.

I FANTASMI – E che dire di Morrison? Provato ad Auronzo tutta l’estate in regia, come se potesse tranquillamente fare il vice-Biglia, invece fantasma di se stesso a Formello, in campo appena 64’ in 5 presenze prima di giovedì col Rosenborg come trequartista. In quel Trondheim, dove ha brillato più degli altri Kishna, almeno per grinta, sebbene rimanga la quarta scelta sulla fascia dietro Candreva, Felipe e lo stesso Keita. Non si sa se ridere o piangere su Patric, canterato inseguito per un anno (ovviamente a parametro zero) e centrato per sostituire Cavanda. Quarantaquattro minuti in campionato, fuori dalla lista Uefa per far posto al ritorno di Mauri. Più ex ormai, che capitano, anche Stefano un nuovo acquisto d’agosto. Ripreso solo per rimettere in sesto uno spogliatoio spaccato senza più una guida. Nemmeno questa mossa ha funzionato del mercato.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy