Mezza Europa su Sergej, e intanto il prezzo sale: 100 milioni!

Mezza Europa su Sergej, e intanto il prezzo sale: 100 milioni!

Il centrocampista serbo continua in una crescita esponenziale, e chi lo vuole dovrà pagare molto per acquistarlo: Lotito ha stabilito il prezzo

ROMA- Milinkocrazia, Milinkocrazia ovunque. Roma si è abbandonata nelle braccia del suo condottiero, del suo generale. Sergej Milinkovic Savic ha conquistato tutti, nella Capitale e non solo. Incontrastabile, inevitabile e senza freni: l’ascesa di Sergej si è abbattuta sulla Serie A come una tempesta in una giornata di sole. L’arrivo di Inzaghi in panchina è stato fondamentale per valorizzare al meglio le qualità del sergente biancoceleste, con il mister piacentino che in breve tempo ne fa uno dei pilastri della propria squadra. Qualità sopraffina, colpo di testa, prepotenza negli inserimenti: Milinkovic diventa l’insostituibile di casa Lazio. Idolo dei tifosi per grinta e spettacolarità nelle giocate, il serbo rappresenta il calcio in tutta la sua irriverenza. Una veronica a centrocampo, un tunnel in zona difensiva, un elastico ad umiliare l’avversario: dare spettacolo, cercare sempre la giocata vincente, perchè altrimenti dov’è il divertimento nel calcio? Sergej si diverte e fa divertire, con quell’irriverenza giovanile di chi conosce le proprie doti, di chi sa di essere più forte.

SIRENE

Milinkovic-Inzaghi

Si sa però che le cose belle, nel calcio, durano poco. Già durante lo scorso calciomercato si erano diffuse voci di un possibile addio di Milinkovic a fronte di un’offerta monstre di 70 milioni di euro. Non è chiaro da chi provenisse, ma ciò che è certo è che la società è stata risoluta nel rifiutare, non facendosi abbagliare da quella che sarebbe stata una cessione record per la Lazio. Sergej è sempre più al centro del progetto Lazio. A giugno il centrocampista serbo ha fimato il rinnovo con i biancocelesti, e non ha alcuna intenzione di lasciare Roma, almeno per il momento: “Non guardo al mercato: ho firmato un nuovo contratto con la Lazio, e sono concentrato solo sulla Lazio”. Solo la Lazio, dunque. Sergej dichiara amore alla causa laziale, si identifica con la Nord, non ascolta le sirene ammaliatrici che provengono da tutta Europa. Si, perchè in questi giorni si stanno sprecando gli interessamenti e i sondaggi per il gigante di Inzaghi. Manchester United, Manchester City, Bayern Monaco, Real Madrid, Juventus, tutte in fila e pronte a bussare alla porta di Lotito non appena ce ne sia l’occasione. 70 milioni però, non bastano più. Sergej è un diamante che per maturità e margini di miglioramento rappresenta un’occasione decisamente unica, e Lotito lo sa. Il patron biancoceleste è pronto a chiedere 100 milioni per il suo talento, si avete sentito bene. Lo stesso prezzo di Pogba, lo stesso prezzo che Cairo chiede per Belotti: 100 milioni tondi tondi. Al di sotto di questa cifra Lotito non ha intenzione nemmeno di sedersi al tavolo delle trattative, e come dargli torto: di Sergej ce n’è uno, e tutti gli altri son nessuno.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy