MODENA – Incidente..

MODENA – Incidente..

Sangue sulle strade. Questa volta a morire è un’intera famiglia. In un frontale maledetto, a Camposanto, nel Modenese, a perdere la vita sono stati, poco dopo le 20 di ieri sera, padre, madre e due bambine piccole. I quattro erano a bordo di una Peugeot 107 che è andata a…

Sangue sulle strade. Questa volta a morire è un’intera famiglia. In un frontale maledetto, a Camposanto, nel Modenese, a perdere la vita sono stati, poco dopo le 20 di ieri sera, padre, madre e due bambine piccole. I quattro erano a bordo di una Peugeot 107 che è andata a sbattere in un frontale violentissimo, per cause da accertare, verso contro una Volkswagen Golf sulla strada Panaria, nel tratto compreso tra il paese e la frazione Cadecoppi. Dopo l’urto, violentissimo, la vettura è finita in un campo a lato della strada, un paio corpi sono stati sbalzati fuori dall’abitacolo. Gli uomini del 118 hanno provato a rianimare i coniugi e i loro figli feriti orrendamente, purtroppo invano. Con loro sono intervenuti gli agenti della polizia municipale. Alla fine non è restato che il compito di identificare le vittime.

GIOVANISSIMI. In tarda serata sono state diffuse solo le iniziali: J.C.M., 31 anni, la compagna D.M., 28, e le loro due figlie piccole di tre anni e mezzo e un anno e mezzo. La famiglia, italiana, abitava a Finale Emilia, uno dei paese devastati un anno fa, era il 20 maggio 2012, dallo sciame sismico che ha fatto 28 morti. Servirà un’analisi approfondita per chiarire le cause dell’incidente, avvenuto all’altezza di una semicurva. Sotto choc, ma sostanzialmente senza conseguenze, la donna che guidava l’altra vettura coinvolta, una Volkswagen Golf. Il fragore dell’impatto è stato udito in un vicino ristorante, tanto che diverse persone sono uscite per capire cosa fosse. Due delle quattro vittime erano state sbalzate dall’abitacolo dell’utilitaria che dopo lo schianto è finita in un campo a lato della strada: una strada già nota per incidenti gravi in passato.

Fonte: Leggo.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy