Maddie, la polizia portoghese indaga su un immigrato dipendente dell’hotel

Maddie, la polizia portoghese indaga su un immigrato dipendente dell’hotel

LONDRA – Nuovi indizi accendono le speranze sul caso Maddie, la bambina inglese rapita in Portogallo mentre era in vacanza con i suoi genitori. La polizia portoghese, che ha riaperto l’inchiesta sulla scomparsa di Madeleine McCann, segue la pista di un ex dipendente dell’albergo dove risiedeva la famiglia della bambina…

LONDRA – Nuovi indizi accendono le speranze sul caso Maddie, la bambina inglese rapita in Portogallo mentre era in vacanza con i suoi genitori.
La polizia portoghese, che ha riaperto l’inchiesta sulla scomparsa di Madeleine McCann, segue la pista di un ex dipendente dell’albergo dove risiedeva la famiglia della bambina britannica. L’impiegato, riporta la stampa locale, è un immigrato quarantenne di Capo Verde, morto del 2009, che lavorava in un ristorante nel complesso alberghiero Ocean Club Resort a Praia da Luz ed era stato licenziato poco prima della scomparsa di Maddie, il 3 maggio 2007, per un tentato furto.  Secondo il tabloid Correio da Manha, è questa pista che ha fatto riaprire l’inchiesta portoghese, dopo cinque anni dall’archiviazione, per via della comparsa di «nuovi indizi». Gli investigatori avrebbero rintracciato l’uomo attraverso i segnali trasmessi da alcuni telefoni cellulari che avrebbero rivelato la presenza del sospetto vicino al luogo dove si erano perse le tracce della piccola Madeleine, la notte del 3 maggio di sei anni fa. (Leggo.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy