STRAGE IN KENYA, COINVOLTI DUE ITALIANI?

STRAGE IN KENYA, COINVOLTI DUE ITALIANI?

NAIROBI – Un gruppo di uomini armati ha aperto il fuoco in un affollato centro commerciale di Nairobi. Secondo la polizia e alcuni testimoni, nell’attacco all’interno del centro commerciale sarebbero stati usati anche esplosivi. Un fotografo della Reuters sul posto ha riferito di aver visto cinque cadaveri, ma non ci…

NAIROBI – Un gruppo di uomini armati ha aperto il fuoco in un affollato centro commerciale di Nairobi. Secondo la polizia e alcuni testimoni, nell’attacco all’interno del centro commerciale sarebbero stati usati anche esplosivi. Un fotografo della Reuters sul posto ha riferito di aver visto cinque cadaveri, ma non ci sono al momento conferme ufficiali su eventuali vittime. La polizia ha circondato il centro commerciale, il «Westgate Mall», frequentato da ricchi kenyani e turisti stranieri. Secondo le prime informazioni, i terroristi sarebbero ancora asseragliati dentro il centro commerciale e le vittime sarebbero, secondo la Croce Rossa, almeno quindici. 

ATTACCO ANCHE CON BOMBE A MANO Spari sono stati esplosi anche all’esterno del centro commerciale, circa venti minuti dopo l’inizio dello scontro a fuoco. Intanto, sono circa 50 le persone che sono riuscite a fuggire dall’edificio. Rob Vandijk, dipendente dell’ambasciata olandese, ha raccontato che stava pranzando in un ristorante dentro la struttura, quando gli assalitori hanno lanciato bombe a mano all’interno. Ha detto di aver poi sentito iniziare la sparatoria, che la gente urlava e si buttava a terra. 

CLIENTI GIUSTIZIATI Gli assalitori «hanno giustiziato» alcuni clienti nel centro commerciale di Nairobi preso d’assalto da un numero imprecisato di uomini armati. Lo ha riferito un testimone, aggiungendo che gli attaccanti «parlano una lingua straniera».

  FORSE DUE ITALIANI COINVOLTI Sono probabilmente due gli italiani che si trovano all’interno del centro commerciale di Nairobi preso d’assalto da un gruppo di uomini armati. Lo riferisce la Farnesina aggiungendo che altri sei connazionali sono riusciti a mettersi in salvo. L’ambasciata segue l’evolversi della situazione.  Dal momento che la sparatoria è «ancora in corso» e la «situazione non è chiara», si precisa alla Farnesina, non si può affermare con certezza il numero di connazionali che ancora si trovano all’interno del Westgate. «È certo, invece, che sei italiani che si trovavano al piano terra del centro commerciale sono riusciti uscire dall’edificio sani e salvi». 

SPARATORIA IN CORSO «All’interno del centro commerciale preso d’assalto da un gruppo armato a Nairobi la sparatoria continua». Lo ha riferito il segretario generale della Croce Rossa del Kenya, Abbas Guled. I quattro piani del centro commerciale Westgate al momento dell’attacco era molto affollato e le forze di sicurezza stanno cercando di far uscire il maggior numero di persone, comprese quelle che si trovavano in un cinema multisala.  Varie fonti confermano decine di feriti e almeno sette ostaggi. Il proprietario di un negozio è riuscito a fuggire e ha dichiarato: «L’impressione è che gli assalitori abbiano preso il controllo di tutto il centro commerciale». (leggo.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy