• SUL CAN. 669 DELLA TUA TELEVISIONE TROVI CITTACELESTE TV - 24 ORE AL GIORNO, IN DIRETTA, PER PARLARTI DI LAZIO!

Europa League – San Siro e Olimpico primi per capienza…ma non per presenze

Europa League – San Siro e Olimpico primi per capienza…ma non per presenze

Tra gli stadi di questa Europa League spiccano per capienza i due italiani, San Siro e Olimpico. La media delle presenze però lascia a desiderare

di redazionecittaceleste

ROMA – Tutto pronto per il ritorno dell’Europa League. La seconda competizione europea sta accrescendo di anno in anno il suo fascino, sia a livello mediatico, che per le squadre che vi partecipano.

 

 

eccezzzionale

Rispetto alle passate stagioni questa competizione è molto più considerata dai club, i quali fanno il possibile per assicurarsela. La sviluppo ottenuto nei campi appena citati però, ancora non è stato raggiunto da quello degli spettatori, e tanto per cambiare gli stadi italiani sono tra gli impianti con la media di presenze più bassa.

San Siro e Stadio Olimpico, tanti posti ma pochi spettatori

I soli 17mila tagliandi venduti dalla Lazio per la gara contro il Siviglia sono la conferma del lento processo di riportare le persone allo stadio in Italia. Per quanto la media spettatori sta salendo in ottica Serie A, all’estero gli altri paesi sono ancora lontani. Tra le squadre partecipanti in Europa League, sono Inter e Lazio quelle che vantano gli impianti più imponenti. San Siro mette a disposizione la bellezza di 80.018 posti. Non da meno lo Stadio Olimpico, con i suoi 73.261. Eppure la presenza dei tifosi sminuisce questo primato, visto che la media degli spettatori dei club italiani è tra le più basse della competizione. 2omila per il Meazza (considerando le gare giocate dal Milan durante i gironi), mentre circa 15mila per l’Olimpico. A conti fatti rispettivamente un quarto e un quinto della capacità messa a disposizione. Ora però arriva il bello della competizione. Le gare di fanno più difficili e più intense. Ce la faranno i club italiani a sovvertire questi dati? L’augurio è che ce la facciano, magari arrivando fino in fondo nella competizione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy