• SUL CAN.85 DELLA TUA TV TROVI CITTACELESTE TV - 24 ORE AL GIORNO, IN DIRETTA, PER PARLARTI DI LAZIO!

Lazio, Caicedo ti porta per mano al quarto posto

Lazio, Caicedo ti porta per mano al quarto posto

L’attaccante ecuadoregno con due gol in quattro giorni assicura il quarto posto momentaneo alla Lazio

di redazionecittaceleste
Felipe Caicedo

ROMA – Alla fine c’è riuscito Felipe Caicedo a diventare decisivo per la Lazio. Con i gol dell’attaccante ecuadoregno i biancocelesti si ritrovano nuovamente al quarto posto, in attesa degli sviluppi della 23esima giornata.

eccezzzionale

Altra buona prestazione del numero 20 della squadra di Inzaghi. Dinamico, ma anche intelligente, tutto sta nel capire come comportarsi nei diversi momenti di gara. La Lazio crea molto contro l’Empoli, ma come al solito spreca. Ci vuole quindi un guizzo dell’attaccante sudamericano per sbloccare la partita.

Dallo Stirpe all’Olimpico: Caicedo determinante

C’è poco da dire. Caicedo ha preso per mano la Lazio e l’ha portata al quarto posto. L’ecuadoregno non aveva iniziato bene la settimana. Subentrato a Luis Alberto in Coppa Italia contro l’Inter, allo scadere dei 90′ si è divorato un gol incredibile davanti ad Handanovic. In quel caso però il destino non l’ha punito, e alla fine i biancocelesti hanno vinto ai rigori una partita infinita approdando in semifinale di Coppa Italia. Il numero 20 biancoceleste non si è buttato giù però. Stanco delle critiche sul suo conto, ha inserito la modalità “giocatore decisivo” e ha permesso alla squadra di Inzaghi di fare due vittorie consecutive in campionato in un momento molto delicato visti gli infortuni. A Frosinone calcia una bordata sotto la traversa che lascia Sportiello senza scampo. Contro l’Empoli invece, in una gara che la Lazio non riesce a sbloccare, ha il guizzo decisivo. Toglie palla a Provedel e si guadagna il rigore. Non contento, visto che se l’è procurato dal nulla decide anche di tirarlo (contro il volere di Inzaghi). Fa niente, Caicedo è troppo concentrato per sbagliarlo. 1-0 e Lazio quarta. Se c’erano dubbi sulla sua importanza il numero 20 ha dato un segnale chiaro per il prosieguo della stagione biancoceleste.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy