• SUL CAN.85 DELLA TUA TV TROVI CITTACELESTE TV - 24 ORE AL GIORNO, IN DIRETTA, PER PARLARTI DI LAZIO!

Lazio, Stendardo: “Champions ancora possibile, l’Atalanta si batte così…”

Lazio, Stendardo: “Champions ancora possibile, l’Atalanta si batte così…”

Le parole del doppio ex Guglielmo Stendardo sulla sfida tra Lazio e Atalanta

di redazionecittaceleste

ROMA – Il doppio ex di Lazio e Atalanta Guglielmo Stendardo, ha parlato della sfida decisiva tra la squadra di Inzaghi e quella di Gasperini, che tra diaci girni ri rincontreranno anche in finale di Coppa Italia.

Queste le parole dell’ex difensore biancoceleste ai microfoni di Radiosei:

SULL’ATALANTA: “Bergamo è una piazza che vive di calcio. L’Atalanta è una società importante che punta tanto sul settore giovanile e il presidente Percassi è il valore aggiunto del club: ha investito moltissimo non solo sulle giovanili, ma anche nelle infrastrutture. Ora hanno lo stadio di proprietà e già da diversi anni vanno in Europa League. L’Atalanta non è più una sorpresa ormai, è un punto di riferimento a livello europeo e assomiglia molto al modello Ajax. Squadra ricca di giovani, società che tiene a posto i conti e che ogni anno valorizza dei giocatori importanti. Gomez, Zapata, e Ilicic sono giocatori importanti, anche lo stesso Mancini in difesa. È una società altamente competitiva”.

SULLA LAZIO: “La Lazio per me è più forte sulla carta, ha dei giocatori migliori dal punto di vista tecnico-tattico, anche se la classifica dice che sono 4 punti indietro ed è un peccato. Inter, Roma e Napoli hanno deluso e la Lazio avrebbe dovuto approfittarne. Purtroppo Luis Alberto e Milinkovic hanno faticato a inizio stagione, e poi i biancocelesti hanno pagato i passi falsi contro Sassuolo e Chievo. Ma la Lazio ha l’organico per poter andare in Champions League. Ora è un po’ in ritardo, ma se la può ancora giocare”.

LE DUE LAZIO – ATALANTA: “L’Atalanta varierà pochissimo tra la sfida di campionato e di coppa del 15 maggio, giocano quasi sempre gli stessi 11. La Lazio invece oggi avrà diverse assenze, peseranno soprattutto quelle di Radu e Lulic perché mancherà esperienza, ma al di là degli interpreti vedremo lo stesso sistema di gioco. Poi cambierà solo l’obiettivo finale. L’aspetto motivazionale farà la differenza, ma sono due partite diverse. Io credo che la Lazio sia ancora in corsa per la Champions e sarebbe un peccato non giocarsela fino alla fine. Mancano 4 partite e i biancocelesti devono fare il massimo dei punti. La finale sarà una partita a sé e a quel punto potrebbe salvare la stagione della squadra di Inzaghi. Mentre l’Atalanta comunque vada avrà fatto un’ottima annata, a prescindere dalla vittoria in Coppa Italia o meno”.

COME SI BATTE L’ATALANTA: “L’Atalanta gioca 1 contro 1 a tutto campo, ti viene a pressare altissima e ha gli esterni molto fisici. Per me la Lazio deve giocare in profondità perché, proprio per il pressing che fanno, possono lasciare degli spazi dietro ai loro difensori”.

IMMOBILE: “Ciro nonostante tutto continua a fare buone prestazioni. Quest’anno ha fatto più assist che gol, ma in ogni caso il bilancio della sua annata è sicuramente positivo. Non si possono fare 40 reti a stagione, e dal punto di vista dell’impegno è encomiabile”.

DAL 2 MAGGIO CITTACELESTE TV LA TROVI SUL CANALE 85 DEL TUO DIGITALE TERRESTRE. RISINTONIZZA I CANALI E RESTA CONNESSO H 24 AL MONDO LAZIO!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy