Primavera, contro il Bologna è 1-1. Bonatti: “Siamo in crescita”

Primavera, contro il Bologna è 1-1. Bonatti: “Siamo in crescita”

I giovani biancocelesti ottengono un solo punto in casa

ROMA – Dopo l’incoraggiante 5-0 contro il Napoli, arriva il pareggio in casa contro il Bologna: la Primavera biancoceleste non riesce ad andare oltre l’1-1 tra le mura amiche. Entrambe le reti sono arrivate nella prima frazione di gioco: vantaggio della Lazio al 7′ con Rezzi, pareggio degli ospiti al minuto 35, con rete di Okwonkwo.

Al termine del match, Andrea Bonatti ai microfoni di Lazio Style Channel ha dichiarato: “I miei ragazzi producono delle prestazioni non supportate dai punti che abbiamo ottenuto finora. La partita di oggi è stata a senso unico, c’è amarezza perché, spesso, prove positive non ci portano con continuità ai tre punti. Siamo partiti molto bene quest’oggi passando in vantaggio e dopo il pari nella seconda frazione abbiamo giocato ad una porta sola. Il nostro percorso è quello giusto, siamo in crescita e faccio riferimento anche agli infortunati ed a coloro che attendono ancora il transfer: quest’ultimi potrebbero portare linfa nuova e nuovo entusiasmo per il nostro cammino”.

In particolare, sulla partita di oggi ha detto: “Fino al 20’ del primo tempo abbiamo offerto buone trame di gioco: loro hanno aperto molto il centrocampo e abbiamo sempre trovato l’uomo tra le linee. Abbiamo messo in pratica tutto quello che avevamo preparato rendendoci pericolosi.

Loro in avanti avevano un attaccante che si è rivelato decisivo in Serie A e che era difficile da marcare in un campionato Primavera: siamo stati troppo aperti e abbiamo perso la marcatura subendo una rete che ci ha portati al riposo con un parziale immeritato. Stiamo lottando con grande lavoro e partecipazione. Non è la prima volta che nelle formazioni avversarie troviamo dei fuori quota, l’esperienza può fare la differenza in partite simili.

Questo però non deve portarci a cambiare i nostri punti di riferimento. Ho temporeggiato nei cambi perché l’inerzia del secondo tempo era a nostro favore e chi era in campo era partecipe e protagonista. Ho cambiato negli ultimi 20 minuti per cercare guizzo vincente. Abbiamo cercato la vittoria in tutti i modi con voglia e carattere: il gruppo si sta creando, i ragazzi si stanno conoscendo e sono amareggiato per questo. Io devo mantenere un equilibrio emotivo a prescindere dal risultato, ma la squadra meritava un riconoscimento migliore per questa prestazione”.

Infine, sull’incontro con la Juventus, ha detto: “Andremo a Torino per affrontare la Juventus, che sarà sicuramente una compagine più esperta rispetto al passato disputando una competizione importante come la Youth League”.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy