Keita-Lazio alla rottura. E nella notte scritte contro Balde a Formello

Keita-Lazio alla rottura. E nella notte scritte contro Balde a Formello

Il senegalese non convocato punta il dito contro la società

ROMA – Keita Baldé e la Lazio sono ai ferri corti come mai prima d’ora. Dopo l’esclusione del senegalese dall’elenco dei convocati per la partita di stasera e la conseguente risposta piccata dell’ex-Barcellona sui social, anche la parte più calda del tifo biancoceleste fa sentire la propria voce. Le scritte critiche nei confronti di Keita e del suo procuratore Calenda sono comparse stamattina e stanno facendo discutere. Ora che anche i tifosi sembrano aver voltato definitivamente le spalle a ‘Keitinha’, è ancora possibile immaginare una sua permanenza all’ombra del Colosseo?

AGGIORNAMENTO ORE 13.10

Le scritte non finiscono. Ecco un altro striscione contro il Baldé giovane e il suo procuratore.

keita-scritta

AGGIORNAMENTO ORE 10.30 – Keita e la Lazio vanno alla rottura, la società trova ancora una volta i tifosi dalla propria parte in questa brutta storia. Nella notte a Formello ecco tutta una serie di scritte contro il senegalese e il suo agente Calenda.

keita-verme1

AGGIORNAMENTO ORE 8:30 – Juventus e Lazio, ancora a voi due. Ma senza Keita. In casa biancoceleste, a poche ore dal fischio d’inizio, è deflagrato di nuovo il caso Keita. Un bomba. Il senegalese in procinto di trasferirsi in bianconero avrebbe chiesto ad Inzaghi di non giocare questa sera contro quella che sarà la sua prossima squadra. A conferma arrivano le parole sibilline del tecnico laziale che in conferenza rivela: «Nella mia testa c’è il pensiero che i miei giocatori devono dare il 100%. Se vedrò questo in Keita, allora giocherà, altrimenti no». Simone stravede per Balde e quelle parole sono suonate davvero strane. Lo ha protetto sempre e comunque. Allora cosa è successo? Il giocatore avrebbe lamentato il solito problema muscolare al flessore per evitare di scendere in campo. Lo aveva già fatto in ritiro ad Auronzo. Un comportamento da piccolo uomo. Meglio uno sgarbo a chi non rispetti più che uno a chi devi promettere fedeltà. Questo è solo l’ultimo di una lunga serie di ammutinamenti dalla passata stagione ad oggi. Lui vuole andare via, il rapporto con Lotito è logoro – scrive IlMessaggero – e allora ecco lo strappo definitivo. Qualcuno più maligno, invece, dice che sarebbe stato proprio il patron laziale a volerlo escludere e questa è la versione sbandierata su twitter da Keita non si sarebbe opposto contro la sua prossima squadra. Chissà. Alla fine a rimetterci è solo la Lazio.

ROMA  Simone Inzaghi ha comunicato la lista dei convocati per la partita di Supercoppa contro la Juventus, e tra i nomi non c’è quello di Keita: si sospettava una sua esclusione, dopo le parole del tecnico in conferenza stampa. Ora i sospetti sono diventati realtà: il senegalese non prenderà parte alla sfida contro quella che, a breve, potrebbe diventare la sua nuova squadra. Keita, tramite il suo profilo Twitter, ha commentato così la sua esclusione:

Ecco la lista completa:

Portieri: Guerrieri, Strakosha, Vargic

Difensori: Basta, de Vrij, Hoedt, Luiz Felipe, Lukaku, Marusic, Patric, Radu, Wallace

Centrocampisti: Di Gennaro, Felipe Anderson, Leiva, Luis Alberto, Lulic, Milinkovic, Murgia, Parolo

Attaccanti: Caicedo, Immobile, Palombi

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy