Ag.Aogo: ‘Se Lotito e Tare..’

Ag.Aogo: ‘Se Lotito e Tare..’

Roma – Sono giorni caldi sul fronte calciomercato, ormai giunto alle fasi finali della sessione estiva, in attesa che la coppia Lotito-Tare sparino le ultime cartuccie. Il colpo in canna è quello di Dennis Aogo, 25enne terzino sinistro dell’Amburgo, che andrebbe a colmare il vuoto tecnico e numerico in quella…

Roma – Sono giorni caldi sul fronte calciomercato, ormai giunto alle fasi finali della sessione estiva, in attesa che la coppia Lotito-Tare sparino le ultime cartuccie. Il colpo in canna è quello di Dennis Aogo, 25enne terzino sinistro dell’Amburgo, che andrebbe a colmare il vuoto tecnico e numerico in quella zona di campo. Ad oggi però, le polveri sono bagnate. Manca la liquidità necessaria, che potrebbe arrivare solo grazie a qualche operazione in uscita: Carrizo, Sculli, Matuzalem, Alfaro, Foggia, ma anche Floccari e non ultimo Tommaso Rocchi, sono sulla lista dei partenti. Per Aogo servono circa sei milioni, lui a Roma verrebbe di corsa, anche per via dei rapporti con il suo club non proprio idilliaci. La dirigenza biancoceleste però, dopo l’acquisto di Ciani, è stata chiara: “Ora la priorità è vendere, ma saremo attenti a tutte le opportunità da qui fino all’ultimo secondo del 31 agosto”. Una di queste opportunità è rappresentata dall’ingaggio nazionale tedesco, che potrà concretizzarsi qualora la società capitolina puntasse dritta all’obiettivo, forte delle risorse necesarie a chiudere l’operazione. E’ quanto si può evincere dalle parole del procuratore del calciatore, in esclusiva ai nostri microfoni: “Se la Lazio prederà Aogo? Biosognerebbe chiederlo a Tare e Lotito, ma non posso dire altro sull’argomento. – afferma Gordon Stipic – Mancano pochi giorni alla fine del marcato, ad oggi è un giocatore dell’Amburgo“. La candidatura romana rimane in cima alle preferenze, ma servirà l’affondo finale per far volare il calciatore dalla Bundesliga alla Serie A. Petkovic attende il suo rinforzo per la fascia sinistra di difesa, ma ha già pronto il piano di riserva: lo spotamento in pianta stabile di Senad Lulic, che già dalla prima contro l’Atalanta ha dimostrato affidabilità e futuribiltà nel ruolo.

Francesco Pagliaro

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy