MERCATO: Ultime, frenetiche, 48 ore di mercato..

MERCATO: Ultime, frenetiche, 48 ore di mercato..

Mentre le lancette girano velocemente, l’attacco della Lazio è smontato e rimontato più volte. Da ieri, salvo clamorosi ribaltoni, Floccari è un giocatore in partenza, destinazione Bologna per andare a rinforzare il reparto offensivo degli uomini di Stefano Pioli. Il sì sarebbe arrivato dopo un’estate passata dal diesse biancoceleste a…

Mentre le lancette girano velocemente, l’attacco della Lazio è smontato e rimontato più volte. Da ieri, salvo clamorosi ribaltoni, Floccari è un giocatore in partenza, destinazione Bologna per andare a rinforzare il reparto offensivo degli uomini di Stefano Pioli. Il sì sarebbe arrivato dopo un’estate passata dal diesse biancoceleste a cercare una collocazione per il giocatore. I primi tentativi non andati a segno facevano pensare a un Floccari reintegrato nella rosa «attiva» della Lazio. Poi ieri la riunione fiume, l’accordo tra Lazio e Bologna e le voci che vorrebbero la vendita dell’attaccante conclusa per 4,9 milioni di euro, con il giocatore che si legherebbe alla nuova società per i prossimi tre anni. Un accordo che per ora non è stato ufficializzato, perché il Bologna potrà staccare l’assegno a Lotito quando incasserà i 14 milioni delle cessione di Ramirez. Ma tra i corridoi di Formello danno l’operazione per fatta. Quasi cinque milioni di euro che sono benzina per il mercato in entrata della Lazio. E forse non finisce qui. In queste ore Tare sta cercando di piazzare un’altra punta. Il 24enne Emiliano Alfaro piace al Chievo, al Bologna e interessa pure al Catania. Il procuratore D’Ippolito spiega che «qualcosa succederà entro venerdì. Bologna e Chievo sono club interessati ma ancora non si è vicini a qualcosa di importante. Il Catania? Potrebbe essere una buona soluzione e ne parlerò con l’ad Gasparin nelle prossime ore». Conferme che il ragazzo potrebbe fare le valigie. Chi invece resta in bilico è Zarate. Corteggiato da più club in Europa, la Lazio lo lascerebbe andare davanti a un’offerta interessante (probabilmente sopra i 9 milioni di euro). E gli ultimi rumors vedono al centro del mercato biancoceleste anche capitan Rocchi. Dopo l’interessamento dell’Udinese, che però s’è già tirata indietro, spunta l’Inter che sta cercando un giocatore esperto, un vice-Milito, da inserire in rosa. A quanto pare il capitano non gradisce e alla fine resterà a Roma. Le certezze della Lazio in attacco restano così legate a Klose e Kozak. Il resto traballa. E allora Tare deve provare a prendere una punta. E dovrà accelerare, anche perché l’affare Abdellaoue è quasi sfumato del tutto. Il costo troppo elevato del giocatore norvegese dell’Hannover ha fatto riflettere la dirigenza biancoceleste, che ora sta puntando su altri nomi. Per un attimo s’era ventilata l’opzione Bendtner dell’Arsenal, ma il diesse ha chiuso qualsiasi possibilità di trattativa nonostante l’abbordabile costo di 3,5 milioni. Infine, tornando al mercato in uscita, dopo l’azione esplorativa della Roma, adesso è la Fiorentina a farsi avanti per Diakitè.

Fonte: IlTempo.it

Roberto Maccarone – Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy