CURIOSITA’ – Lazio vs Udinese: arriva il tweet di Piqué

CURIOSITA’ – Lazio vs Udinese: arriva il tweet di Piqué

Il difensore del Barça aveva promesso ai suoi follower su Twitter una maglia in caso anche le due partite serali di Serie A fossero terminate sul 2-2

pique

ROMA – Ha fatto scalpore, e sorridere, il tweet postato domenica dal difensore del Barcellona Gerard Piqué, il quale divertito dalla sfilza di 2-2 con cui sono terminate le quattro partite della Serie A disputate nel pomeriggio ci ha scherzato su promettendo una maglietta del Barça a ciascun suo follower che avesse retweetato il post nel caso anche Lazio-Udinese e Inter-Milan fossero terminate col medesimo risultato. In tanti – scrive goal.com – ci hanno sperato, visto che sono stati più di 78 mila i retweet del post di Piqué. Già nel tardo pomeriggio, però, la Lazio ha infranto i loro sogni, battendo l’Udinese per 2-0. Piqué ha così postato un nuovo messaggio: “Peccato, ma tranquilli: se ci sarà l’occasione lo rifarò presto“.

Insomma, Piqué a quanto pare era davvero deciso a premiare i propri follower in caso di una sequenza di risultati davvero incredibile, se anche le due partite della sera fossero finite sul 2-2. Per la cronaca, anche il derby milanese avrebbe invalidato la promessa, visto che è terminato con la vittoria dei nerazzurri per 1-0.

 

 

Ma quanto sarebbe costata a Piqué la divertente promessa, nel caso tutto fosse andato come i suoi followers si auguravano? Se consideriamo che una maglia del Barcellona costa 136 euro e i retweet del post ormai famoso sono stati oltre 78 mila, la spesa di Piqué, con le maglie a prezzo di mercato, sarebbe stata di oltre 10,5 milioni di euro. Ma supponendo che, come presumibile, Piqué avrebbe avuto le maglie a prezzo di favore, diciamo a metà prezzo, anche una spesa di 5 milioni di euro sarebbe stata una bella mazzata per il suo portafogli per quella che è stata semplicemente una scommessa più o meno azzardata.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy