Da Madrid: “I tifosi Laziali non sono morti”

Da Madrid: “I tifosi Laziali non sono morti”

ROMA – Evento di portata mondiale, non solo nei numeri ma anche nel respiro internazionale che ha avuto. “Di Padre in Figlio” colpisce tutti, anche all’estero. Tanto che anche sulle pagine del sito web dedicato al Master di giornalismo Sportivo del Real Madrid (masterperiodismodeportivo.com) se ne può trovare ogni informazione.…

ROMA – Evento di portata mondiale, non solo nei numeri ma anche nel respiro internazionale che ha avuto. “Di Padre in Figlio” colpisce tutti, anche all’estero. Tanto che anche sulle pagine del sito web dedicato al Master di giornalismo Sportivo del Real Madrid (masterperiodismodeportivo.com) se ne può trovare ogni informazione. “I tifosi della Lazio – si legge nell’articolo – hanno festeggiato lo scorso 12 Maggio i 40 anni dal primo scudetto biancoceleste, potrando all’Olimpico migliaia di persone, come mai si era visto in questa stagione. Da Nesta a Peruzzi, da Giordano a Pulici. I supporter biancocelesti hanno ritrovato il sorriso che da tempo mancava e hanno dimostrato di non essere morti. Hanno trasmesso tradizione, un segnale. Hanno dimostrato di non voler rinunciare alla loro fede. L’appassionato tifoso Laziale – la conclusione – non è scomparso. E’ solo in attesa di qualcuno che lo possa salvare“.

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy