E’ una Lazio che non rimonta: 0 partite riprese

E’ una Lazio che non rimonta: 0 partite riprese

C’è un dato che va studiato e analizzato. E cioè, che quando va in svantaggio la Lazio non riesce mai a ribaltare il risultato. Il primo gol di Pogba ha palesato terribilmente questo limite. Non è la prima volta che accade in questa stagione. Era successo alla prima giornata con…

C’è un dato che va studiato e analizzato. E cioè, che quando va in svantaggio la Lazio non riesce mai a ribaltare il risultato. Il primo gol di Pogba ha palesato terribilmente questo limite. Non è la prima volta che accade in questa stagione. Era successo alla prima giornata con il Milan e poi ancora con Genoa, Udinese ed Empoli. Cinque sconfitte in cui la Lazio, subìto il gol, è stata incapace di reagire. Inoltre è la seconda volta che non riesce ad evitare il ko in casa quando non segna nei primi 45 minuti. Era già successo con l’Udinese. Senza dimenticare che una certa fragilità si era vista anche nei successi contro Sassuolo, Cagliari e Torino. Troppi cali di tensione ed errori difensivi. La Lazio è ora chiamata a fare l’ennesimo bagno d’umiltà e rialzare subito la testa. Ieri a Formello c’è stata una riunione tra i senatori della squadra: Klose, Candreva, Lulic, Radu e Mauri. Le prossime tre gare offrono opportunità di riscatto: in arrivo ci sono le trasferte con Chievo e Parma e la gara in casa con l’Atalanta: poi, però, un finale da brividi, che vede in successione Inter, Sampdoria, derby e Napoli. Qui la Lazio potrà capire cosa vuole fare da grande per non replicare il campionato anonimo dello scorso anno. (fonte: Il Messaggero)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy