L’INCONTRO – Il mondo Lazio da Papa Francesco: i laziali preparano una sorpresa per Sua Santità

L’INCONTRO – Il mondo Lazio da Papa Francesco: i laziali preparano una sorpresa per Sua Santità

Il grande giorno per la Lazio si avvicina. Giovedì 7 maggio tutte le sezioni della Polisportiva più grande d’Europa saranno ricevute da Papa Francesco in Vaticano. Un appuntamento di prestigio ed emozionante per tutti i tesserati biancocelesti. Insieme a loro, ci sarà anche una nutrita presenza di tifosi laziali. Il…

Il grande giorno per la Lazio si avvicina. Giovedì 7 maggio tutte le sezioni della Polisportiva più grande d’Europa saranno ricevute da Papa Francesco in Vaticano. Un appuntamento di prestigio ed emozionante per tutti i tesserati biancocelesti. Insieme a loro, ci sarà anche una nutrita presenza di tifosi laziali.

Il presidente della Polisportiva, Antonio Buccioni, ha deciso infatti che insieme agli atleti, a rappresentare questi colori ci debba essere anche il popolo biancoceleste.

Ogni disciplina sportiva consegnerà al Papa il proprio vessillo. Un pallone da calcio, da pallanuoto da rugby, guantoni da pugilato e così via. E anche i tifosi, naturalmente, non si presenteranno a mani vuote.

 

 

 

Grazie alle doti artistiche di Francesco Cuomo e Daniele Caminati –titolari dello studio di tatuaggi “Eternal City” e autori di tutte le scenografie pre derby insieme a Massimo “Disegnello”- verrà dipinto un quadro che verrà donato a Sua Santità, grande appassionato di calcio e sostenitore del San Lorenzo, a nome di tutta la tifoseria laziale.

Oggi sarà il primo giorno di lavoro per iniziare l’opera. Ovviamente la volontà è di realizzare un vero e proprio capolavoro. L’idea è di quelle geniali. “Vorremmo disegnare San Pietro sullo sfondo, il Papa e tante persone che gli corrono dietro per abbracciarlo”, ha dichiarato Cuomo. “E i soggetti dovrebbero essere un podista, un calciatore, un semplice tifoso e un papà con un bambino in braccio. Un segno per far capire e dimostrare al Pontefice che tutto il popolo biancoceleste e la città di Roma vanno sempre verso di lui”.

Non resta che attendere il 7 maggio e ammirare lo spettacolo. L’ultima volta che si verificò un evento simile era il 27 ottobre del 2000, quando Papa Giovanni Paolo II sventolò una sciarpa biancoceleste, tenendo tra le mani anche una casacca con i colori sociali. Una foto impressa nel cuore di ogni laziale che adesso ne potranno aggiungere di nuove nell’album dei ricordi. (fonte: http://www.lultimaribattuta.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy