Lazio, Keita-derby: questione di feeling sotto la stella del 23

Lazio, Keita-derby: questione di feeling sotto la stella del 23

di FEDERICO TERENZI ROMA – Keita arriva alla Lazio in una fredda giornata di gennaio pescato da Cornellà dove era stato parcheggiato dal Barcellona per questioni disciplinari, un cubetto di ghiaccio di troppo nelle mutande di un compagno, la disciplina è tutto, mentalità Barca, mentalità vincente. 300000 euro, il 10…

di FEDERICO TERENZI

ROMAKeita arriva alla Lazio in una fredda giornata di gennaio pescato da Cornellà dove era stato parcheggiato dal Barcellona per questioni disciplinari, un cubetto di ghiaccio di troppo nelle mutande di un compagno, la disciplina è tutto, mentalità Barca, mentalità vincente. 300000 euro, il 10 % al Cornellà e la Capitale diventa sua. Neanche il tempo di mettersi la tuta che va subito in goal contro il Pescara, in tutto, nel girone di ritorno, gonfierà la rete per ben 7 volte in 12 partite, mica male per uno che giocava in Spagna e 17 anni ancora da compiere.

FEELING DERBY SOTTO IL SEGNO DEL 23 – Sembra passata una vita, eppure di nuovo il Derby sulla strada del predestinato. Ventitreesima giornata del Campionato Primavera, ventitreesima giornata del campionato di Serie A. A Roma si dice: “23 Bucio de c..o aiutame te“. Chiederà aiuto alla Dea Bendata il buon Balde per ripetere l’impresa, battere la Roma con un suo goal e questa volta correre dritto dritto sotto la Curva Nord.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy