Lazio, l’ attacco è spuntato:il bomber è Candreva

Lazio, l’ attacco è spuntato:il bomber è Candreva

di FEDERICO TERENZI ROMA – La Lazio ha segnato un goal contro il Catania e, anche questa volta, ad andare a segno è stato un centrocampista, il capitano Stefano Mauri. Per cercare il goal di una punta dobbiamo ritornare alla trasferta di Verona contro il Chievo quando Keita, con l’aiuto…

di FEDERICO TERENZI

ROMA – La Lazio ha segnato un goal contro il Catania e, anche questa volta, ad andare a segno è stato un centrocampista, il capitano Stefano Mauri. Per cercare il goal di una punta dobbiamo ritornare alla trasferta di Verona contro il Chievo quando Keita, con l’aiuto di una deviazione, ha bucato Puggioni e messo al sicuro il match contro i clivensi.

KLOSE A SECCO DA UN MESE, IL BOMBER E’ CANDREVA – Andando ad analizzare la prolificità degli attaccanti della Lazio vediamo un dato inquietante: il bomber tedesco ha le polveri bagnate, non segna da più di un mese l’ultimo centro, in casa contro l’Inter una girata che gli ha permesso di superare Ranocchia e bucare l’incolpevole Handanovic. Da allora non è riuscito più ad incidere, la casella del suo score recita zero. Ha ancora la seconda media realizzativa più alta, 5 goal in 17 partite, con una media di 0,29. Ma il bomber di questa stagione biancoceleste, fino ad oggi, è l’esterno di attacco Antonio Candreva che ha messo a segno 7 goal in 23 partite con una media realizzativa di 0,30, leggermente superiore a quella del tedesco. Più indietro troviamo il giovane Keita con 3 reti in 13 match, con una media realizzativa di 0,25.Il gioco della Lazio di certo non aiuta, arginare e ripartire è il diktat del goriziano, un binomio che mal si addice con la verve offensiva del bomber tedesco spesso isolato e spaesato nelle maglie delle difese avversarie.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy