Militante ISIS catturato con la maglia della Lazio – VIDEO

Militante ISIS catturato con la maglia della Lazio – VIDEO

Fanno sorridere, seppur con qualche difficoltà, le immagini di un appartenente all’Isis con la maglia della Lazio catturato dalle milizie curde dei Peshmerga. Con una benda agli occhi e le mani legate dietro la schiena, il membro dell’organizzazione estremista islamica che sta spargendo terrore nell’area mediorientale, viene rifocillato dai soldati…

Fanno sorridere, seppur con qualche difficoltà, le immagini di un appartenente all’Isis con la maglia della Lazio catturato dalle milizie curde dei Peshmerga.

Con una benda agli occhi e le mani legate dietro la schiena, il membro dell’organizzazione estremista islamica che sta spargendo terrore nell’area mediorientale, viene rifocillato dai soldati curdi. In queste settimane i Peshmerga stanno contrastando l’avanzata degli jihadisti dello Stato Islamico.

La situazione di difficoltà ha costretto il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ad autorizzare l’invio di ulteriori 1.500 soldati in Iraq. I militari, hanno specificato dalla Casa Bianca, non avranno un ruolo da combattimento, ma avranno il compito di addestrare le forze di sicurezza irachene e curde.

Come abbiamo già raccontato, i membri dell’Isis sono quegli stessi guerriglieri incontrati dal senatore John McCain, in qualità di ribelli siriani, che circa un anno fa erano pronti a rovesciare l’allora “nefasto” regime di Bashar al-Assad.

Ieri dunque erano i ribelli da aiutare, oggi i terroristi da combattere. E il pericolo è ormai arrivato in Europa. Circa 200 persone legate allo Stato Islamico sono state arrestate a Parigi 200 persone. Facevano parte di cellule dell’Isis “dormienti”, così le hanno definite le autorità irachene che hanno collaborato con l’intelligence francese nell’operazione.

Da Parigi a Roma, il legame con le capitali europee viene confermato dal video del terrorista con la maglia della squadra di Roma. Nelle immagini tratte da Youtube e rilanciate da Il Quotidiano del Lazio, si vede la replica della maglia biancoazzurra con il numero 15. Forse il miliziano dell’Isis è un tifoso della Lazio, forse è un grande ammiratore di Alvaro Gonzalez (attuale numero 15 della formazione di Stefano Pioli): come sia finito lo stemma della squadra romana sul petto dei terroristi rimane un mistero. (L’Ultima Ribattuta – lultimaribattuta.it)

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy