Righe in rima: Gabriele vive e lotta!

Righe in rima: Gabriele vive e lotta!

“Cò questo sò sei anni, che te ne sei annato, eppure hai visto Gabriè? Non sei dimenticato.Tifoserie de tutto er monno, t’hanno ricordato, cò striscioni, cori e applausi, t’hanno nominato.“Niente squadre, ne bandiere, questo è il Popolo di Gabriele!” Così dice Papà tuo, che nel dolore nun s’è fermato, e…

“Cò questo sò sei anni, che te ne sei annato, eppure hai visto Gabriè? Non sei dimenticato.Tifoserie de tutto er monno, t’hanno ricordato, cò striscioni, cori e applausi, t’hanno nominato.“Niente squadre, ne bandiere, questo è il Popolo di Gabriele!”

Così dice Papà tuo, che nel dolore nun s’è fermato, e al fianco de Mamma e de Cristiano, sempre, lui ha lottato… e poi col tuo nome, la Fondazione, che aiuta la gente, con dedizione..Io te immagino lassù in alto, fra er celeste e il blu cobalto, che passeggi e che ce guardi, “Mammamia quanti Stendardi!” ..nun è uno, sò miliardi!..E’ l’affetto dei tifosi, sempre pronti, sempre grintosi..

Fondo bianco, scritta Azzurra, ogni stadio lo sussurra, “Gabriele Vive e lotta..!” questo è amore, no nà cotta!E per te sarà pè sempre, cò la voce e cò la mente..perchè Dio ce l’ha insegnato, a morir è solo chi è dimenticato.. Gabriè io c’ho provato, e mpò me sento sollevato.. poche righe, per poi dire..che in ogni tifoso, GABRIELE VIVE!”

Rob.Ma. – Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy