Statistica, al 90% dei tifosi della capitale le barriere non piacciono

Statistica, al 90% dei tifosi della capitale le barriere non piacciono

Lo studio è stato condotto dall’Università della Sapienza

barriere

ROMA – Che le barriere che dividono le curve di Roma e Lazio non piacessero a tifosi e frequentatori dello stadio Olimpico non piacessero era cosa risaputa ma la conferma è giunta oggi in modo “scientifico”, grazie ad una indagine presentata all’Università degli studi La Sapienza di Roma. Una rilevazione statistica – riporta askanews.it –  che è stata resa nota stamane nel corso dei lavori del convegno: “La legalità rompe ogni barriera. Lo stadio Olimpico tra presente e futuro”, al quale hanno partecipato il Prefetto e futuro capo della Polizia, Franco Gabrielli, il Questore di Roma Nicolò D’Angelo, il presidente della Lazio Claudio Lotito, il Dg della Roma mauro Baldissoni e gli allentatori delle squadre capitoline Luciano Spalletti e Simone Inzaghi. L’indagine è stata condotta su 4 mila persone intervistate all’esterno dello stadio Olimpico in otto diverse gare, nel corso della stagione sportiva. Una rilevazione che fa ancora più scalpore proprio perche è stata svolta nel periodo di massima contestazione della norma e, quindi, in assenza dei tifosi più critici che hanno, di fatto, disertato per tutto l’anno l’impianto sportivo provocando più di un problema sia a Roma che a Lazio che hanno dovuto giocare con gli stadi semi-vuoti. I dati parlano chiaro: se il 74,5% dei tifosi intervistati si sono detti al sicuro nello stadio, il 65% di loro hanno affermato di non condividere il provvedimento della divisione delle curve mentre un altro 14% si è detto “poco favorevole”. Solo il 15% degli intervistati si è detto, invece, favorevole alle barriere. Un dato questo che sale solo al 20% tra i tifosi frequentatori delle tribune. Non diverse le valutazioni sull’efficacia del contestato provvedimento. Se il 43% dei tifosi intervistati ritiene che l’unico effetto sarà quello di avere stadi più vuoti e, quindi, una fuga dei tifosi, il 25,5% di loro pensa addirittura che le barriere faranno dello stadio solo “un luogo di disgregazione”. Intanto il mercato in casa Lazio tiene sempre banco >>> CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy