A Genova con tre dietro. Una o due punte?

A Genova con tre dietro. Una o due punte?

FORMELLO – Dopo i due giorni di riposo concessi da Petkovic per smaltire e premiare le fatiche di Coppa Italia, la Lazio in mattinata si è ritrovata al centro sportivo biancoceleste per ricominciare a lavorare in vista della trasferta contro il Genoa dell’ex-Ballardini. Lavoro con il pallone, esercizi atletici e…

FORMELLO – Dopo i due giorni di riposo concessi da Petkovic per smaltire e premiare le fatiche di Coppa Italia, la Lazio in mattinata si è ritrovata al centro sportivo biancoceleste per ricominciare a lavorare in vista della trasferta contro il Genoa dell’ex-Ballardini. Lavoro con il pallone, esercizi atletici e prove tattiche: la seduta odierna è stata completa. Primo allenamento anche per il neo-acquisto portoghese, bruno Pereirinha, che ha scelto la maglia numero 17 e domani verrà presentato in conferenza stampa. Tutti presenti tranne  Ederson ed Hernanes, alle prese con i rispettivi problemi, che ne impediranno l’impiego nelle prossime 3-4 settimane. Per le sfida in Liguria il tecnico, oltre i due brasiliano, il tecnico dovrà fare a meno degli squalificati Biava e Dias.



Ragion per cui è forte la candidatura di una difesa a tre messa in opera oggi, con Cana al centro, Radu e Ciani ai lati. Konko e Lulic potrebbero essere gli esterni designati di un probabile 3-5-1-1, con Klose unica punta, Gonzalez, Ledesma e Mauri nel mezzo. Alle spalle del tedesco si potrebbe piazzare Candreva, ma non è da scartare l’ipotesi delle due punte, che pone l’ex-Cesena in ballottaggio con Sergio Floccari. L’attaccante calabrese è in splendida forma, nella vittoria di martedì è stato decisivo, è in piena corsa per un posto da titolare.

F.P.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy